Menu
In Aspromonte
Legambiente. XXV Giornata mondiale dell’acqua dedicata alle acque reflue

Legambiente. XXV Giornata mond…

In Italia la maladepur...

Wwf. Foreste e acqua unite sotto il segno del clima

Wwf. Foreste e acqua unite sot…

Acqua, foreste, clima:...

Ambiente. Acqua: Galletti, Italia ospiterà la conferenza mondiale dei fiumi

Ambiente. Acqua: Galletti, Ita…

Il ministro per la Gio...

Kalabria Experience: Una Giornata a Roghudi Vecchio sui versi di Vito Teti

Kalabria Experience: Una Giorn…

La giornata ha visto u...

La testimonianza. Africo, come fu ucciso Salvatore Barbagallo quarant’anni fa: tutta la verità

La testimonianza. Africo, come…

Sono trascorsi ormai 4...

Locri. Saluto del Vescovo di Locri-Gerace al Presidente della Repubblica

Locri. Saluto del Vescovo di L…

Signor Presidente, be...

Planetarium Pythagoras. Città Metropolitana di Reggio Calabria la magia del nuovo inizio: l’equinozio di primavera

Planetarium Pythagoras. Città …

Lunedì 20 marzo alle o...

Melito diventa Sede di Esami del Campus online dell’Università Statale Gabriele D'Annunzio

Melito diventa Sede di Esami d…

Giuseppe Meduri: “Ques...

Premio Nazionale Insegnanti, la reggina Maria Franco tra i 5 vincitori

Premio Nazionale Insegnanti, l…

Annamaria Berenzi, doc...

Prev Next

"Borgo dei Borghi 2017". A Fiumefreddo Bruzio un incontro per promuovere il voto

  •   Redazione
"Borgo dei Borghi 2017". A Fiumefreddo Bruzio un incontro per promuovere il voto
"Fiumefreddo Bruzio tra i borghi più belli d'Italia". È stato questo il tema dell'incontro promosso dalla locale amministrazione comunale, svoltosi lo scorso fine settimana nei locali del Castello Della Valle nel cuore del centro storico del tirreno cosentino. Mission dell'iniziativa, la promozione di Fiumefreddo in vista della votazione, peraltro già in atto che porterà all'incoronazione del "Borgo dei Borghi 2017" una kermesse promossa dalla Rai attraverso la trasmissione "Alle falde del Kilimangiaro". "Ciò che non hai mai visto lo trovi dove non sei mai stato" è questo lo slogan di presentazione individuato per promuovere, unitamente ad un programma di marketing della comunicazione, le bellezze e le peculiarità di Fiumefreddo Bruzio, uno degli undici centri calabresi inseriti nel Club dei Borghi più belli d'Italia e unico comune calabrese candidato per l'edizione duemiladiciassette. Presenti all'incontro moderato dal giornalista Salvatore Muoio, oltre al primo cittadino di Fiumefreddo, Vincenzo Gaudio anche Bruno Cortese, coordinatore regionale per la Calabria del Club dei Borghi più Belli d'Italia, Gianfranco Marino responsabile della comunicazione del Club per la Calabria, Pasquale Demasi coordinatore del progetto "#votafiumefreddoborgodeiborghi2017". Ad aprire i lavori il sindaco Gaudio che dopo avere invitato tutti a sostenere Fiumefreddo ha voluto sottolineare la sua personale soddisfazione per il raggiungimento di una nomination che rappresenta già un primo importante traguardo testimoniando la bontà del lavoro svolto negli ultimi anni. L'importanza della sinergia tra i borghi di Calabria, "Borghi viaggio italiano" progetto promosso dal Ministero del Turismo e poi ancora la nascita della costituenda associazione dei Borghi più belli di Calabria, questi i temi al centro dell'intervento del coordinatore regionale Bruno Cortese cui ha fatto seguito quello di Gianfranco Marino, responsabile della comunicazione per la Calabria che ha evidenziato l'importanza di una comunicazione sinergica tra i borghi di Calabria come strumento per affrontare le tante impegnative sfide che attendono il Club nel prossimo triennio. Pasquale Demasi ha poi illustrato il paino di marketing messo in campo per la promozione di Fiumefreddo, un percorso di promozione che da un lato accende i riflettori sull'immagine del borgo, dall'altro invita i cittadini al voto spiegando tempi e modalità di una votazione possibile fino al prossimo 2 di aprile collegandosi al sito www.kilimangiaro.rai.it. Tra gli altri interventi, dopo i saluti dei sindaci e dei delegati dei comuni presenti anche quello dell'Architetto Fulvio Terzi che ha offerto un'analisi di dettaglio storico su Fiumefreddo nel contesto calabrese. Chiusura dei lavori affidata a Giacomo Mancini già Assessore Regionale della Calabria che ha voluto accendere i riflettori sulla necessità di fare rete e sull'opportunità di mettere in campo forze istituzionali e perivate nel raggiungimento di obiettivi da intendersi, come nel caso della candidatura di Fiumefreddo Bruzio, di interesse comune per l'intera regione.