Menu
In Aspromonte
Artigiani e produttori insieme al Parco dell’Aspromonte ad Artigiano in Fiera

Artigiani e produttori insieme…

Oltre un milione di vi...

Nel Parco dell’Aspromonte vive una delle querce più vecchie del mondo

Nel Parco dell’Aspromonte vive…

Una Quercia di oltre 5...

Ente Parco. Il Consiglio Direttivo ha approvato il bilancio previsionale per il 2020

Ente Parco. Il Consiglio Diret…

Il Consiglio Direttivo...

Domenica a Sant’Agata “immagini d’autunno” e il cortometraggio “Tibi e Tascia”

Domenica a Sant’Agata “immagin…

Nella stessa piazzetta...

Moleti in festa per piccini e grandi

Moleti in festa per piccini e …

Si è svolta domenica 4...

Torna il “Parkbus”, dal Museo in Aspromonte con le Guide Ufficiali del Parco

Torna il “Parkbus”, dal Museo …

Anche nella stagione e...

Parco dell’Aspromonte, il 21 luglio la Giornata dell’Amicizia con escursione “speciale”

Parco dell’Aspromonte, il 21 l…

Tutti insieme in cammi...

A Sant’Eufemia d’Aspromonte celebrata la sesta edizione della Giornata della Riconoscenza

A Sant’Eufemia d’Aspromonte ce…

«L’esempio quotidiano ...

Ente Parco. Rondoni e divertimento: il 23 giugno torna il Festival in Aspromonte

Ente Parco. Rondoni e divertim…

È ormai diventata una ...

“In Cammino nel Parco”: domenica prima escursione a Zervò. Aperte le iscrizioni

“In Cammino nel Parco”: domeni…

Tra i piani di Zervò e...

Prev Next

Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

  •   Redazione
Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

Bioblitz nei Parchi: il 15 Giugno a Gambarie, l’appuntamento organizzato da Federparchi per la campagna di Citizen Science prevista dal progetto europeo Life ASAP.

Un bioblitz nel Parco Nazionale dell’Aspromonte, una esperienza che vedrà i partecipanti protagonisti attivi di una ricerca sul campo di specie aliene che minacciano la biodiversità dell’area protetta.

Bioblitz, ovvero blitz per la biodiversità, cioè un’incursione a difesa degli habitat naturali dall’invasione delle specie aliene, animali e vegetali, che negli ultimi anni stanno aumentando in modo esponenziale la loro presenza in Europa, arrecando danni enormi agli ecosistemi e all’economia. Le specie aliene sono quelle specie animali o vegetali introdotte dall'uomo in modo volontario o accidentale al di fuori della loro area d'origine, che in ambienti privi dei loro antagonisti naturali possono diventare invasive. Nell’ultimo trentennio sono salite a tremila quelle presenti in Italia, di cui circa il 15% sono invasive, un fenomeno percepito come marginale solo per mancanza di una puntuale conoscenza. Eppure, la stima dei costi sociali ed economici di questo fenomeno supera i 12 miliardi di Euro ogni anno nella sola Unione Europea.

L’attività di sensibilizzazione sulla ricerca e sul controllo delle specie alloctone nei Parchi rientra nella campagna di Citizen Science prevista dal progetto europeo Life ASAP dedicato alla divulgazione della tematica degli alieni. I bioblitz sono attività organizzate nell’ambito del progetto da Federparchi in collaborazione con i Parchi interessati e con il supporto tecnico dell’Istituto Pangea.

“Le specie aliene invasive costituiscono una delle principali minacce alla biodiversità – ha dichiarato Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi - per poterle affrontare con efficacia ci sono due approcci, laddove il danno è molto recente e ci sono pochi esemplari si può provare a rimuoverle dai luoghi dove sono state importate; quando questo è impossibile occorre cercare di controllarle in modo da renderle poco impattanti sul resto della biodiversità.  Per fare ciò occorre che vi sia il massimo di consapevolezza nell’opinione pubblica ed è questo l'obiettivo dei bioblitz che si svolgeranno sino al mese di settembre”.

Il bioblitz nel Parco Nazionale dell’Aspromonte si svolgerà nell’ambito dell’evento “Luci Sul Parco”, organizzato per sabato 15 giugno dall’Ente Parco in occasione del suo 25esimo anniversario, con attività ricreative, culturali, sportive, escursionistiche e scientifiche.

“È importante che anche nel Parco dell’Aspromonte si possa svolgere il bioblitz – ha dichiarato Domenico Creazzo Vice Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte – affinché si possano sensibilizzare gli appassionati e i fruitori della montagna sulla necessità di conservare gli habitat naturali e tutelarli da possibili minacce come le specie aliene”.

Durante il bioblitz, i partecipanti vivranno un’esperienza diretta di monitoraggio, studio e attività pratica sul campo, accompagnati dagli esperti dell’Istituto Pangea e dagli operatori di Legambiente (partner del progetto Life ASAP).

“Far conoscere il territorio per poterlo tutelare meglio è una scelta precisa che da anni le aree protette portano avanti in tutto il mondo” - afferma il Direttore dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte Sergio Tralongo - “E’ noto che la comparsa di specie esotiche, vegetali o animali che siano, è quasi sempre dovuta a comportamenti superficiali da parte dell’uomo. Il nostro obiettivo è fare in modo che questi episodi non si ripetano più in futuro, e ciò avverrà se tutti avranno cura della biodiversità e si riuscirà a mantenere gli ecosistemi naturali in buone condizioni di salute. Si tratta, d’altra parte, di un percorso obbligato per assicurare la vita stessa del Pianeta”.

“Partecipare a iniziative concrete come i bioblitz nei parchi significa toccare con mano e conoscere direttamente, attraverso un’attività piacevole e interessante, la bellezza e la fragilità del nostro paesaggio protetto, del nostro patrimonio di biodiversità – ha sottolineato il responsabile Aree Protette di Legambiente Antonio Nicoletti -. Ognuno di noi può essere protagonista della battaglia a favore dell’ambiente e della natura e queste giornate possono contribuire a formare una consapevolezza diffusa dell’importanza del nostro agire quotidiano. Partecipare ai bioblitz significa assumere l’impegno a partecipare alla più grande azione di citizen science mai realizzata in Italia!”

Le segnalazioni delle specie aliene si possono effettuare anche con AsapP, l’App gratuita e disponibile sia per dispositivi IOS che Android. Le segnalazioni, validate dagli esperti, verranno inserite in database nazionali ed internazionali che forniranno informazioni preziose agli istituti scientifici interessati.

IL PROGRAMMA DI SABATO 15 GIUGNO 2019

Di seguito i dettagli e la logistica dell’evento:

  • Orario approssimativo dell'evento: dalle 10.00 alle 17.00
  • Appuntamento e registrazione partecipanti: Piazza Mangeruca, Gambarie di Santo Stefano di Aspromonte
  • L'attività di ricerca si svolgerà nelle vicinanze della piazza e in località Cucullaro nell'area circostante l'osservatorio sulla biodiversità del Parco. Per i partecipanti al Bioblitz l'Ente Parco garantirà un servizio di navetta dalla piazza alla località Cucullaro
  • Per l'attività di ricerca sul campo i partecipanti verranno suddivisi in squadre coordinate ciascuna da un operatore esperto
  • Ogni squadra sarà composta da massimo 20 persone; ogni turno avrà una durata di circa 2 ore
  • Presso l'osservatorio sono presenti servizi igienici
  • Si consigliano abbigliamento e calzature idonei e comodi, acqua, protezione solare

Per partecipare al bioblitz è necessario iscriversi individualmente sul sito del progetto: www.lifeasap.eu, selezionando la data del Parco Nazionale dell’Aspromonte e spuntando tutti i consensi relativi alla normativa sulla privacy necessari perché nella giornata saranno scattate foto e fatte riprese video ad uso del progetto e dei media che saranno presenti. Sarà possibile iscriversi anche il giorno stesso dell’evento sia on line sia al desk di accoglienza.

Approfondimenti su:

www.parcoaspromonte.gov.it

www.federparchi.it

www.lifeasap.eu

Il progetto europeo Life ASAP (Alien SpeciesAwareness Program, www.lifeasap.eu) ha tra i suoi scopi quello di aumentare la consapevolezza dei cittadini sulla minaccia delle specie aliene invasive e favorire una migliore prevenzione e una più efficace gestione del problema da parte di tutti i settori della società.  ASAP è cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro del programma finanziario Life; coordinatore del progetto è ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), partner beneficiari sono Legambiente, Federparchi, Regione Lazio, Università di Cagliari, Nemo S.r.l, Tic Media Art; altri cofinanziatori sono il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e i parchi nazionali dell’Arcipelago Toscano, dell’Aspromonte, del Gran Paradiso e dell’Appennino Lucano, Val D’Agri e Lagonegrese.

Ufficio stampa Parco Nazionale Aspromonte: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa Federparchi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  cell. 340.4142095

Ufficio stampa progetto Life ASAP - cell. 349.0597187


  • fb iconLog in with Facebook