Menu
Corriere Locride
Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Prev Next

Un film di spionaggio per Enzo de Liguoro. L’attore tra i protagonisti di Hip Beat con Nick Mancuso

  •   Redazione
Un film di spionaggio per Enzo de Liguoro. L’attore tra i protagonisti di Hip Beat con Nick Mancuso

Enzo de Liguoro è tra i protagonisti di “Hip Beat”, produzione internazionale, con Nick Mancuso e la regia di Nick Gaglia. Girato tra Miami, Berlino e New York, il film, attualmente in fase di montaggio, denuncia la condizione di disagio estremo in cui versano i reduci delle guerre, attraverso un intreccio di vicende socio-politiche di grande suspense. Protagonista principale l’attore italo-americano Nick Mancuso con un cast internazionale: attori lituani, tedeschi, americani. «Il lungometraggio sarà pronto a metà 2018 e andrà ai principali festival americani ed europei e, infine, nelle sale» ci dice De Liguoro di rientro dal set in Germania.

Intensa l’attività artistica di Enzo de Liguoro che è presente anche in “Rapiscimi”, film di produzione italo-portoghese con la regia di Gianluca Gargano, ed è coprotagonista  nel  docu-film “Persefone’s tears” con la regia di J. Heap. Per lui anche il Premio della critica al Festival del cinema di Scilla con il progetto Change del giovanissimo regista Cristian Naccarato.

Continua anche il suo decennale impegno pedagogico con il Laboratorio Soleluna, destinato agli istituti scolastici calabresi e non solo: a breve partiranno una serie di laboratori teatrali con una rete di scuole, associazioni ed enti comunali, tra questi il Convitto nazionale “Campanella” di Reggio Calabria, il Liceo artistico “Mattia Preti” di Reggio Calabria, l’Istituto comprensivo di Gallina-Arangea, le scuole di Roccella Jonica e Marina di Gioiosa/Mammola, il liceo Fermi di Cosenza, il Comune di Palmi, l’associazione Palcoscenico 17 di Reggio Calabria, “Le Officine dei colori” di Cosenza/Carolei e altre realtà importanti del panorama calabrese e nazionale.

«Con Francesco d’Aquino, direttore del teatro Fuorisquadro, e Giovanni Scarfò, presidente Cineteca della Calabria, stiamo collaborando per far ripartire una stagione teatrale  a Caulonia. In questi giorni  avranno inizio una  serie di spettacoli che mi vedranno impegnato fino a marzo» aggiunge De Liguoro che, anche quest’anno, rinnova il sodalizio con Pierpaolo Levi, Paolo Sofia e Nick Mancuso. Nuovissimo lo spettacolo “I Cinque cerchi”, liberamente ispirato a fatti realmente accaduti nel corso delle Olimpiadi del 1936 e del 1968, che ripercorre eventi che ancora oggi sono riferimento e insegnamento e, muovendo dallo sport, sottolinea il valore della famiglia, dei sentimenti e del dialogo multirazziale.

Enzo De liguoro, attore/performer-educatore riconosciuto a livello europeo, vanta collaborazioni con Marina Abramovich, Studio azzurro, Rabarama. Sviluppa le sue doti attoriali e competenze legate alla fisicità attraverso percorsi artistici guidati da Steven Berckoff,Marylin Fried dell’Actor studios,ed approfondisce con Emma Dante, Pippo del Bono, Pepè Robledo, Giorgio Rossi, Isabella Carloni, lega la sua formazione umana a progetti di scambio di competenze  europee  come  “Trasform” e strutture come il LUCAScenter di Hoensbrooeck (Holland) e  la fondazione Exodus di Don Mazzi. Nel 1996 Fonda il Centro studi Quasimodo onlus. Lavora con Attori/Registi del calibro di Ugo Pagliai, Philippe Leroy, Geppy Gleijeses, Augusto Omolù, Nicoletta Robello, Nick Mancuso, Antonella Ponziani. Interpreta diversi ruoli in spettacoli teatrali, film e fiction di successo come l’Iliade con la regia di Julia Varley dell’Odin Theatret, Squadra antimafia, L’ultimo Padrino di Marco Risi, Corpo celeste di Alice Rorwaker e il Giudice meschino con Luca Zingaretti, è  protagonista dello spot AIL per la Calabria. Da Ottobre 2016 è impegnato con Nick Mancuso e Paolo Sofia, frontman della  band Quartaumentata, nello spettacolo “Avvelenati” tratto dall’inchiesta di Manuela Iatì giornalista Skytg24.