Menu
Corriere Locride
Bova Marina. Domenica 28 aprile si svolgerà la manifestazione sportiva "Final T.IME"

Bova Marina. Domenica 28 april…

L’oratorio salesiano d...

Poste Italiane: «Marina di San Lorenzo, dal 30 aprile l’ufficio aprirà di martedì, giovedì e sabato»

Poste Italiane: «Marina di San…

Reggio Calabria, 23 ap...

Reggio Calabria - Il pittore reggino Alessandro Allegra  nel novero degli artisti di casa Italia a Fabriano ( AN)

Reggio Calabria - Il pittore r…

Dal 25 al 29 aprile 20...

L'ANPI di Reggio Calabria e Messina organizzano Il 74° anniversario della Liberazione

L'ANPI di Reggio Calabria e Me…

Festa Nazionale della ...

Inizia dalla Francia la stagione agonistica di Francesco Scagliola

Inizia dalla Francia la stagio…

Dopo la tappa nel sud ...

Giancarlo Giannini ospite d’onore della Varia di Palmi 2019

Giancarlo Giannini ospite d’on…

Giancarlo Giannini osp...

Reggio. Il pittore reggino Alessandro Allegra sarà uno degli artisti che rappresenterà l’Italia all’evento "Fabriano in acquerello”

Reggio. Il pittore reggino Ale…

Il pittore reggino Ale...

Locri. 1° maggio: "Festival della creatività", prima estemporanea di pittura per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni

Locri. 1° maggio: "Festiv…

L’Amministrazione comu...

Locri. L'Ambito Territoriale ha presentato il progetto HCP 2019

Locri. L'Ambito Territoriale h…

L'Ambito Territoriale ...

San Roberto (RC): le congratulazioni del Sindaco Vizzari a Francesca Porpiglia, neo Assessore di Villa San Giovanni

San Roberto (RC): le congratul…

Il Sindaco di San Robe...

Prev Next

'Sotto le stelle di Natale', il programma del Planetario Pythagoras di Reggio Calabria per le festivitá

“Sotto le stelle di Natale” è il programma che il Planetario provinciale Pythagoras di Reggio Calabria propone per le festività natalizie.

Le finalità di questa iniziativa, divenuta ormai un appuntamento atteso dal pubblico, sono duplici. Da un lato, vogliamo mettere al centro le scuole, il loro impegno, le loro attività e, contemporaneamente, offrire “pillole” di scienza al vasto pubblico, per aiutarlo ad orientarsi nel mondo della scienza e della tecnologia.

Chi crede di poter vivere ignorando gli sviluppi scientifici e tecnologici si sbaglia di grosso.

Viviamo circondati dalla tecnologia, dalla quale molto spesso dipendiamo completamente, ma non percepiamo la ricerca scientifica e tecnologica come parte integrante della nostra cultura. E’ un pregiudizio da abbattere per non farsi travolgere dai cambiamenti che stanno trasformando il mondo e per non perdere il treno del futuro.

Il Planetario, attraverso una programmazione ampia, ma soprattutto qualificata, intende dimostrare che la conoscenza scientifica e l’innovazione tecnologia sono strumenti straordinari per capire il mondo in cui viviamo e per migliorare la qualità della nostra vita.

Il momento culminante delle attività del Planetario è rappresentato dal Solstizio d’Inverno.

L’ingresso nell’inverno astronomico, quest’anno è previsto alle ore 23:03 del 21 di Dicembre, segna il momento in cui il Sole, nel suo percorso apparente lungo l’eclittica, termina la fase di discesa raggiungendo il punto più basso nel Cielo. È un momento di passaggio ciclico considerato nell'antichità magico e drammatico: i giorni diventano sempre più corti e bui, fino ad arrivare alla notte più lunga dell'anno. Tutta la natura è come sospesa in questa morte simbolica che attende una resurrezione.

Il Sole cede il posto alle tenebre, per poi rinascere come rigenerato.

Per celebrare questo momento astronomico è stata invitata la prof.ssa Patrizia Caraveo, direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica (INAF) di Milano, che parlerà del “Cielo in tasca”.

Cosa c’è di più ‘open’ del cielo? Basta che non lo oscuriamo con troppe luci parassite e il cielo è a disposizione di tutti. Gli occhi sono uno strumento molto versatile per l’osservazione del cielo ma la loro capacità è limitata e, per vedere lontano, dobbiamo servirci di strumenti sempre più potenti e sofisticati. Oggi, però, è il cielo a venire verso il pubblico sfruttando le nuove tecnologie: sono le APP che ci raccontano cosa sta succedendo nella volta celeste. È la scienza in tempo reale.

Il programma prevede la premiazione dei lavori sull’inquinamento luminoso ed un attestato di riconoscimento alle scuole della Calabria che hanno partecipato alle Olimpiadi Italiane di Astronomia.

Dal “Cielo in tasca”, ai giovani studenti che si trasformano in guide del cielo, alle impronte digitali del bing bang, alla tradizionale serata dedicata alla Parrocchia del SS Salvatore, entro cui ricade il Planetario.

Uno spazio particolare sarà riservato, poi, ai bambini dai 5 ai 12 anni, per i quali arriverà “la befana scientifica” del Planetario, con una tombolata ricca di premi… astronomici.

Il Presidente della Provincia, dott. Giuseppe Raffa, l’Assessore alla Cultura, dott. Eduardo Lamberti-Castronuovo, consapevoli del ruolo che il Planetario provinciale Pythagoras svolge all'interno della regione, della provincia e della città condividono il programma ed invitano la cittadinanza tutta a partecipare.

Leggi tutto

Reggio Calabria: Il Planetario Pythagoras aderisce alla 24esima Settimana Nazionale della Cultura Scientifica e Tecnologica

Il Planetario Provinciale Pitagora aderisce alla XXIV Settimana Nazionale della Cultura Scientifica e Tecnologica promossa dal Ministero Università e Ricerca.

Scopo della Settimana è quello di mobilitare tutte le competenze e le energie del Paese per favorire la più capillare diffusione di una solida e critica cultura tecnico-scientifica, essa si rivolge a tutti i cittadini ed in particolare agli studenti perché diventino protagonisti di questo processo di partecipazione e sensibilizzazione nei confronti della scienza per comprendere l’impatto costante e rilevante che essa ha sulla quotidianità.

I temi dell’edizione 2014, individuati dal MIUR sono: “Vecchie e nuove tecnologie: continuità e trasformazione”; “Storia dell’innovazione, l’innovazione nella storia”; “La Cristallografia:dal fiocco di neve al minerale alla struttura del DNA”; “L’agricoltura familiare: dall’uso delle sementi tradizionali agli ultimi semi biotecnologici”; Tematiche importanti e di indubbio interesse sociale.

Lo sviluppo delle tecnologie ha plasmato, nell'arco della storia dell'umanità, il modo in cui le persone, gli stati e le civiltà hanno interagito permettendo il trasporto di persone e cose, l'esplorazione dell'ambiente, la conoscenza delle leggi della natura oltre il limite dei sensi dell'uomo.

L’innovazione, poi, non è tecnologia è cultura. Qualcosa capace di passare da un’epoca ad un’altra, attraverso la passione e l’entusiasmo delle persone.

L'innovazione serve a trasformare le idee in realtà. Non possiamo ignorare che l'innovazione è diventata essenziale ed è senza dubbio una forza trainante dell’intrepida determinazione di alcuni spiriti pionieristici del nostro tempo.

Quest'anno la Giornata mondiale dell'Ambiente che si è celebrata il 5 giugno è stata dedicata alla difesa delle piccole isole che rischiano di scomparire a causa dell’innalzamento degli oceani e degli sconvolgimenti atmosferici provocati dai cambiamenti climatici.

Il 2014 è stato proclamato dall’ONU l'Anno Internazionale della Cristallografia dichiarato per celebrare il centenario della nascita della cristallografia a raggi X e per evidenziare il suo ruolo nel miglioramento delle condizioni di vita dell'umanità.

Lo studio dei cristalli ha contribuito a incrementare notevolmente le nostre conoscenze: oltre che discipline classiche come chimica, fisica e mineralogia, la cristallografia permea ambiti all'avanguardia come la scienza dei materiali, la microelettronica, le nano e biotecnologie, con ripercussioni su molti aspetti concreti della vita quotidiana: lo sviluppo di nuovi medicinali, materiali innovativi, dispositivi elettronici, e altri ancora.

Il Planetario provinciale Pytagoras, consapevole del ruolo che svolge all’interno della Regione, della Provincia, della Città ha programmato una serie di incontri per discutere con i cittadini ed il mondo della scuola sui temi proposti dal MIUR, nella consapevolezza che favorire una capillare diffusione di una solida e critica cultura tecnico scientifica costituisce uno dei presupposti per il pieno esercizi dei diritti democratici dei cittadini, sempre più spesso, chiamati a compiere scelte che riguardano l’ambiente, la genetica, l’energia solo per citare alcune delle problematiche sociali.

Leggi tutto

Reggio Calabria: Indetta la 7a edizione del concorso 'In Memoria di Olga'

In data 2 Ottobre il Ministero Istruzione Università e Ricerca ha promulgato la settima edizione del concorso in “Memoria di Olga”.

Il concorso è promosso dal Planetario provinciale Pythagoras - Società Astronomica Italiana Sez. Calabria di intesa con la Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e con la collaborazione del Centro Italiano Femminile provincia di Reggio Calabria.

Il concorso, attraverso il ricordo di Olga Panuccio, intende ricordare tutti i bambini a cui è stata negata la possibilità di un sereno avvenire.

Il Concorso è indirizzato agli alunni della scuola dell’infanzia e del primo ciclo, per sollecitarli all’osservazione del cielo notturno e all’elaborazione di una personale riflessione, che si traduca in una pagina scritta o in una elaborazione grafica, nella considerazione che il cielo stellato sia il luogo che idealmente accoglie ogni bimbo scomparso.

Il concorso è articolato in due sezioni: Disegno, con tema “Disegnate il Cielo”, e Composizione letteraria con tema “Raccontate il Cielo”.

Alla scuola dell’infanzia è riservata la sezione Disegno.

I lavori devono essere inviati a:

Planetario provinciale Pythagoras

Casella postale 32

89100 Reggio Calabria.

La data di scadenza per la presentazione dei lavori è fissata per giorno 31 ottobre 2014.

Per ogni altra informazione si rimanda al sito del Planetario www.planetariumpythagoras.com.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed