Menu
Corriere Locride
Condofuri. Ai nastri di partenza il Mercatino Estivo Condofurese

Condofuri. Ai nastri di parten…

Mancano poche ore all’...

Prosegue con enorme successo il programma della Varia di Palmi 2019

Prosegue con enorme successo i…

di Sigfrido Parrello -...

“Terra Mia - non è il paese dei santi”: Cosimo Sframeli è tra i protagonisti del docufilm di Ambrogio Crespi

“Terra Mia - non è il paese de…

«Grazie ai veri coragg...

Elezioni Regionali: nota stampa dei sindaci di Cittanova, San Giorgio Morgeto e Santo Stefano d'Aspromonte

Elezioni Regionali: nota stamp…

«Il valore della nostr...

“La Calabria è talento”: gli Arangara domani a San Pietro di Caridà

“La Calabria è talento”: gli A…

Armando Quattrone, sta...

Nota stampa dei sindaci di Monasterace, Bivongi e Pazzano sulle candidature alle prossime elezioni regionali

Nota stampa dei sindaci di Mon…

«Le imposizioni dall'a...

Nota stampa del Partito Comunista: «né con Salvini né col PD»

Nota stampa del Partito Comuni…

Il Partito Comunista, ...

Storie, note e sapori della nostra Terra al castello Ruffo di Scilla con Maria Barresi, autrice de "L'essenza della Felicità"

Storie, note e sapori della no…

Evento promosso dalla ...

Siderno (RC): a Palazzo Falletti, per "L'Ulisse calabrese" la presentazione del romanzo "Omero al Faro" di Mimmo Rando (Rubbettino)

Siderno (RC): a Palazzo Fallet…

Ci sono Omero, il cant...

Addio a don Cosimo Simone, papà del Presidente della Palmese e mitico custode del “Lopresti”

Addio a don Cosimo Simone, pap…

di Sigfrido Parrello -...

Prev Next

Reggio. Martedì 26 febbraio sarà presentato il progetto: “Aspromonte: un parco per le stelle - Quanto è stellata la notte?”

Martedì 26 febbraio 2019, ore 18.00

Planetarium Pythagoras Città Metropolitana di Reggio Calabria

“Aspromonte: un parco per le stelle-Quanto è stellata la notte?”

Presentazione Progetto pilota - fase sperimentale

Martedì 26 febbraio alle ore 18,00, presso la sede del Planetario Pythagoras, alla presenza del Sindaco della Città Metropolitana avv. Giuseppe Falcomatà, del Presidente del Parco Nazionale dell’Aspromonte dott. Domenico Creazzo, del Delegato alla Cultura Dott. Filippo Quartuccio e dei Sindaci afferenti alla Comunità del Parco, sarà presentato il progetto: “Aspromonte: un parco per le stelle - Quanto è stellata la notte?” ed i risultati della prima fase sperimentale che si è appena conclusa.

Per valorizzare l'importanza dei siti naturali, anche, quali punti di osservazione astronomica è nata, in Italia l'iniziativa denominata: "I parchi delle stelle" con l’obiettivo di realizzate iniziative didattiche e divulgative a carattere astronomico-ambientale. Il censimento dei siti astronomici italiani promosso, nel maggio 1992, dall'Osservatorio Astronomico Serafino Zani di Lumezzane, nato con l'obiettivo di stilare ed aggiornare periodicamente l'elenco delle località italiane particolarmente adatte per l'osservazione del cielo notturno, possibilmente raggiungibili con mezzi di trasporto e comunque con dei telescopi mobili, individuava il Parco Nazionale dell’Aspromonte come uno dei siti migliori per osservare il cielo stellato. Alla luce di questo risultato già negli anni ‘90 la Società Astronomica Italiana, attraverso la Sezione Calabria, la Provincia di Reggio Calabria, oggi Città Metropolitana, il Comune di Roccaforte del Greco firmavano con l’Ente Parco d’Aspromonte un protocollo d’intesa finalizzato al recupero ed utilizzo della base di Nardello al fine di realizzare un Parco delle Stelle. La sinergia tra Ente Parco d'Aspromonte e la Società Astronomica Italiana-Sez. Calabria non si è mai interrotta perché ispirata alla crescita culturale della collettività.

Questa collaborazione si è ulteriormente intensificata nel 2017 con l’adesione del Parco al progetto PRISMA (Prima Rete Italiana per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera).

Gli obiettivi del progetto sono riferiti allo studio della caduta del materiale extraterrestre sul nostro Pianeta, la possibilità di osservarne il fenomeno, comprenderne cause e studiarne la composizione.

Il progetto Prisma e le iniziative legate al “parco delle Stelle” andranno a stabilizzare l’ampio ed articolato percorso di una nuova offerta turistico-culturale già avviata con l’Ente Parco dell’ Aspromonte.

L’Ente Parco dell’Aspromonte, da sempre promotore di numerose iniziative turistico-culturali tese alla valorizzazione dei vari ambienti che in esso coesistono, con la condivisione di questa idea progettuale allarga le sue già numerose iniziative ed offre la possibilità di far conoscere a tutti, e nel modo più facile, quello che è uno degli ambienti meno conosciuti, ma tra i più affascinanti di un parco naturale, il Cielo, oggi sconosciuto e reso inaccessibile dall’inquinamento luminoso prodotto da una insensata illuminazione dei grandi agglomerati urbani.

L’idea guida del progetto è quella di recuperare attraverso l’astronomia all’interno del Parco il prezioso patrimonio locale, il sapere tradizionale quale fonte di saggezza e conoscenza e cuore stesso della conoscenza tecnica e scientifica.

Le attività realizzate, in questa prima annualità, si sono sviluppate da un lato nella direzione della promozione e valorizzazione delle aree del Parco dove sono state organizzate serate osservative sotto la guida di esperti e, dall’altra, con le attività didattiche con gli Istituti scolastici che hanno aderito al progetto nazionale: “Quanto è stellata la notte?” promosso dal MIUR all’interno della Settimana nazionale dell’Astronomia e rivolto agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado e di cui la Città Metropolitana è capofila.

In via sperimentale è stato bandito il concorso fotografico “I sentieri delle Stelle”.

In questa occasione saranno premiate le scuole secondarie di primo grado che si sono distinte nel Progetto e le più belle foto scattate all’interno del Parco.

Sono previsti gli interventi del Dott. Sergio Tralongo, Direttore del Parco Nazionale dell’Aspromonte, della Prof.ssa Angela Misiano Responsabile scientifico del Planetario e del Prof. Marco Romeo Responsabile del Progetto PRISMA.

La cittadinanza tutta è invitata a partecipare.

Leggi tutto

Reggio. Mercoledì 30 Gennaio al Planetarium Pythgoras si terrà il seminario sul tema: “Il Mare: cambiamenti climatici, sostenibilità e ricchezza di una fonte di vita”

Mercoledì 30 gennaio 2019 ore 21.00 al Planetarium Pythgoras il dott. Angelo Vazzana - Direttore scientifico del “Museo di Biologia Marina e Paleontologia di Reggio Calabria - terrà un seminario sul tema: “Il Mare: cambiamenti climatici, sostenibilità e ricchezza di una fonte di vita”

Il tema è tra quelli raccomandati dal Ministero Istruzione Università e Ricerca per la XXVIII Settimana nazionale della Cultura  Scientifica e Tecnologica.

L’argomento in premessa affronterà il tema proposto che riguarda l’ecosistema marino globale, i cambiamenti climatici che si evidenziano nel Mediterraneo, la gestione delle risorse aleutiche o marine, il loro utilizzo e sostenibilità, la ricerca scientifica applicata al mare.

Segue con l’illustrazione della Biodiversità marina e le sue eccellenze esistenti nel mare dell’Area dello Stretto e gli studi in ambiente che hanno evidenziato le nuove scoperte di organismi marini.

I particolari e unici fenomeni naturali sia di natura fisica atmosferici e soprattutto quelli idrodinamici o delle correnti marine in scorrimento incessante  e alterno determinano gli effetti in atmosfera quali una costante brezza di mare – vento di canale  detto “boria”, che condiziona il Microclima.

Per l’ottavo anno consecutivo il programma proposto dal Planetario reggino all’interno della Settimana nazionale è stato validato dal MIUR, questo è motivo di orgoglio perché premia la qualità delle proposte e della attività portata avanti dalla Città Metropoltana di Reggio Calabria.

Il programma presentato tende a correlare l’offerta formativa rivolta al mondo della scuola allo  sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio nella consapevolezza che favorire una capillare diffusione di una solida e critica cultura tecnico scientifica costituisce uno dei presupposti per il pieno esercizi dei diritti democratici dei cittadini.

Leggi tutto

Reggio. Il Planetarium Pythagoras organizza un corso di preparazione alla seconda fase delle Olimpiadi Nazionali di Astronomia

Il Planetarium Pythagoras - Città Metropolitana di Reggio Calabria al fine di consentire ai giovani di affrontare la gara interregionale delle Olimpiadi di Astronomia con serenità ed adeguata preparazione si rende disponibile ad affiancare i docenti in questa delicata fase di preparazione, previa richiesta formale da parte della scuola. A tal fine sono stati organizzati dei corsi dove verranno affrontati tutti gli argomenti oggetto della prova. La partecipazione è gratuita, fatte salve le spese relative al materiale didattico fornito, anche questo solo se richiesto.

Gli incontri si terranno:

al Planetario Pythagoras martedì e giovedì dalle ore 17.00 alle ore 19,00;

al Liceo Scientifico Leonardo da Vinci sabato dalle ore 14.30 alle 17.30.

Nei giorni di martedì le lezioni sono indirizzate alle categorie Junior 2 e Senior, mentre i Giovedì alla categoria Junior1.

Nei giorni di Sabato le lezioni sono rivolte a tutte e tre le categorie.

Il primo incontro si terrà sabato 12 gennaio 2019 alle ore 14.30 presso il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria.

Gli orari e i giorni degli incontri potranno subire variazioni che verranno di volta in volta comunicate.

Le attività didattiche legate alle Olimpiadi di Astronomia ricadono all’interno della Seconda Edizione Festival Calabrese dell’Astronomia “Rotta del Mediterraneo con il Cielo negli occhi: itinerari di didattica, di divulgazione e sviluppo del territorio”. Il progetto è stato selezionato nell’ambito degli interventi della Regione per la valorizzazione del sistema dei Beni Culturali e per la qualificazione e il rafforzamento dell’attuale offerta culturale presente in Calabria. Eventi innovativi.

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed