Menu
Corriere Locride
Reggio. Sabato 19 gennaio "Open Day" al Liceo Classico “Tommaso Campanella”

Reggio. Sabato 19 gennaio …

Sabato 19 gennaio 2019...

Reggio. Stanza 101 – Cenacolo Culturale Impertinente: «Amianto all’ex Fata Morgana, ancora silenzi dal Comune»

Reggio. Stanza 101 – Cenacolo …

«Sono passati 35 giorn...

Reggio. Castorina: (mozione Giachetti - Ascani) «rinunciare al congresso sarebbe errore gravissimo! Pd va rilanciato e ricostruito»

Reggio. Castorina: (mozione Gi…

Rinunciare per l’enn...

Poste Assicura promuove “i mesi della prevenzione”

Poste Assicura promuove “i mes…

«Una prestazione medic...

Locri. Venerdì 18 alle 17 a palazzo Nieddu, Rubens Curia presenta il suo recente e attualissimo saggio “Manuale per una riforma della sanità in Calabria”

Locri. Venerdì 18 alle 17 a pa…

Si chiama “Manuale per...

Anas: per lavori di Enel, limitazioni all’interno della galleria Sansinato lungo la strada statale 280 ‘Dei due Mari a Catanzaro’

Anas: per lavori di Enel, limi…

Catanzaro, 14 gennaio ...

Calabria, Confcommercio: il 32% delle imprese individuali chiude i battenti

Calabria, Confcommercio: il 32…

In Calabria il 32,1% d...

Lunedì 14 gennaio, si terrà il primo incontro del Corso di Formazione all’impegno socio–politico e alla cura del Creato “Laudato si'”

Lunedì 14 gennaio, si terrà il…

Lunedì 14 gennaio, all...

L'ASD Bovalinese 1911 annuncia il ritorno del portiere Fabio Dagostino

L'ASD Bovalinese 1911 annuncia…

Fabio Dagostino, è nuo...

Coldiretti: pesante crisi dell’agrumicoltura. Aceto scrive alla Regione e sollecita urgenti interventi

Coldiretti: pesante crisi dell…

Aceto: «interventi com...

Prev Next

Siderno. Mercoledì 5 dicembre, da “MAG. La ladra di libri”, Martina Raschillà presenterà l'agenda del mare di Legambiente

Un'idea regalo per le festività natalizie che si prefigge soprattutto il fine di contribuire a difendere la fauna marina. E' l'agenda del mare di Legambiente, che il circolo della Locride presieduto da Martina Raschillà presenterà il prossimo mercoledì 5 dicembre alle 18,30 nello spazio culturale “MAG. La ladra di libri” di corso Garibaldi, 281 a Siderno, aprendo, contestualmente, la campagna di tesseramento. L’agenda del mare nasce da un’idea di Legambiente e Coccole e books e vuole essere uno strumento “intimo” e quotidiano per sensibilizzare alla grande emergenza ecologica dei mari e degli oceani. Acquistala e sostieni il centro di recupero delle tartarughe marine di Manfredonia. Sarà proprio la Caretta Caretta, a farti scoprire la salute del nostro mare, grazie a questo pregevole lavoro editoriale che abbina bellezza, funzionalità e solidarietà.

Leggi tutto

Legambiente Calabria: ancora una tragedia per il maltempo, occorre gestire il territorio

«Promuovere la difesa del suolo e la gestione delle risorse idriche».

Questa volta assistiamo anche ad una tragedia a causa del maltempo: una mamma e un bambino morti, un altro bambino disperso (al momento dell'invio del comunicato) a Lamezia.

Ma com'è possibile? Sempre la stessa storia: piove e tutto il territorio regionale va in crisi.

Quando Comuni e Regione porranno in sicurezza il territorio, quando avremo strade che non si bloccano e non si riempiono di fango e detriti alle prime piogge? Quando l'ANAS metterà in sicurezza le strade?

Il territorio regionale è devastato da troppo cemento, da troppi abusi edilizi, da troppi fiumi e torrenti violentati, aggrediti, incanalati, tombati.

Quando la politica gestirà il territorio? Quando la politica metterà in campo interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico?

Quali cambiamenti dovremo aspettare, quanti annunci dovremo sentire di un cambiamento che ancora è di là da venire?

La Calabria piange ancora una volta i suoi figli per la devastazione del territorio.

Eppure la situazione del dissesto idrogeologico è nota a tutti. Anche nell'ultimo dossier ISPRA la Calabria è tra le nove regioni con il 100% di comuni a rischio idrogeologico.

Il 91% dei comuni italiani ed oltre 3 milioni di nuclei familiari vivono in territori classificati ad alta pericolosità.

Il suolo in Italia continua ad essere sotto assedio. I dati di ISPRA consolidano la fotografia di un Paese che vede il 7,7% del proprio territorio sepolto da cemento e asfalto, valore tra i più alti in Europa. Il consumo di suolo rimane un problema irrisolto del nostro paese e della nostra Regione.

Di fronte all'emergenza, poi, ci si interroga sulle responsabilità postume. Ma occorre agire prima, fare prevenzione. E si deve fare prevenzione con un piano regionale costante e intervenendo radicalmente sull'abusivismo.

Siamo consapevoli delle difficoltà dei Comuni e dei singoli sindaci nell'affrontare l'emergenza e a loro e a tutti i Comuni colpiti in queste ore va la nostra solidarietà. Ciononostante bisogna promuovere con urgenza una riforma della governance della difesa del suolo e della gestione delle risorse idriche, attuare rigorose politiche di prevenzione, puntando su rinaturalizzazione e riqualificazione per restituire spazi ai corsi d'acqua e incrementare la permeabilità dei suoli, come da tempo chiede Legambiente.

Leggi tutto

Riace. Anche Legambiente aderisce alla manifestazione in favore di Mimmo Lucano

 Sabato 6 ottobre nel piccolo comune calabrese in piazza anche i volontari dell'associazione. 
 
"Nessuno tocchi il modello Riace. La nostra battaglia proseguirà anche in Parlamento per chiedere la modifica del decreto sicurezza: bloccare gli Sprar è un errore imperdonabile".
«Bisogna difendere con forza e replicare il modello Riace, un esempio di buona accoglienza e integrazione. Il dramma dell'immigrazione non si può risolvere alzando muri e barricate o chiudendo i porti, ma proprio preparandoci a un'accoglienza capace di coniugare sicurezza, integrazione, solidarietà, sviluppo locale e coesione sociale come fatto nel piccolo comune calabrese. Per questo domani saremo anche noi in piazza a Riace insieme a tante altre associazioni e cittadini, dopo l'arresto del primo cittadino Mimmo Lucano, per chiedere che non si strumentalizzi la vicenda giudiziaria, continuando a giocare in chiave elettorale e propagandistica sulla pelle dei disperati e ingannando gli italiani sui reali bisogni del Paese».
Così Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente, e Francesco Falcone, presidente di Legambiente Calabria, commentano l'adesione dell'associazione ambientalista all'iniziativa promossa per domani a Riace (dalle ore 15) dagli attivisti riuniti sotto la sigla "Riace patrimonio dell'umanità". La mobilitazione "Riace non si arresta! A Riace per solidarietà a Mimmo Lucano" si terrà in contemporanea in diverse città italiane.
«Riteniamo - aggiungono Ciafani e Falcone – che vada sostenuto allo stesso modo anche il modello Sprar (il sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, ndr) che ha consentito di realizzare un programma di buona accoglienza, distribuito sul territorio, che ha superato tanti problemi del passato e che, invece, il Governo tenta di cancellare con il Decreto sicurezza. Lo stesso presidente Matterella, nel firmare ieri il decreto, ha ricordato gli obblighi imposti dalla Costituzione, in particolare agli impegni che tra l'altro riguardano i rifugiati e i profughi. La nostra battaglia continuerà affinché durante il suo iter in Parlamento il decreto venga modificato, evitando così errori imperdonabili frutto di una scelta ideologica e pericolosa che rischia di gettare l'Italia nel caos».
Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed