Menu
Corriere Locride
"Libera". Don Ennio Stamile: il progetto “Giovani dentro, giovani fuori” si estenda su tutta la Regione

"Libera". Don Ennio …

Si è concluso il proge...

Sporting Lokri, Alessia Modestia è la terza conferma

Sporting Lokri, Alessia Modest…

Il portiere, classe 93...

Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Prev Next

Staiti: Venerdí 8 luglio inaugurazione del Museo dei Santi Italo-Greci

  •   Redazione
Staiti: Venerdí 8 luglio inaugurazione del Museo dei Santi Italo-Greci

Si terrà, venerdì 8 luglio 2016 alle ore 17.30 a Staiti l’inaugurazione del Museo dei Santi Italo-Greci.

Il Museo è stato realizzato dal Comune di Staiti di concerto con il Parco Nazionale dell’Aspromonte, l’Associazione Archigramma che ha curato il progetto, il GAL Area Grecanica che ha curato l’intero allestimento museale, e Sergej Tikhonov che ha realizzato le icone dei Santi.

Collocato all’interno di Palazzo Cordova, il Museo dei Santi Italo-Greci di Staiti è un’importante opera di valorizzazione del patrimonio culturale-religioso dell’intera Area. Unico in Calabria, il Museo ospita 22 icone dei Santi calabresi e siciliani venerati nella Calabria e nell’Area Grecanica della Calabria.

“La collezione – dichiara l’iconografo Tikhonov – è destinata a durare non solo negli anni, ma nei secoli. Ne è garante proprio l’antica tecnica di esecuzione, sperimentata con successo da una pleiade di maestri iconografi del passato. In questo modo, anche le future generazioni dei Greci di Calabria potranno mantenere sempre viva la memoria dei santi Padri, protagonisti del glorioso passato di questa grande terra”. Al Museo dei Santi Italo-Greci di Staiti il GAL Area Grecanica ha anche dedicato un catalogo, curato dal Prof. Daniele Castrizio, che fa parte della Collana Editoriale del Parco Culturale della Calabria Greca pubblicata da Rubbettino Editore.

Maggiori informazioni sul Museo di Staiti sono disponibili ai siti internet del GAL Area Grecanica www.calabriagreca.it e www.parco.calabriagreca.it. Il Museo rientra tra gli itinerari culturali del Parco Culturale della Calabria Greca.

Interverranno: Arch. Antonio Domenico Principato – Sindaco di Staiti; Dott. G. Mario Oliverio – Presidente della Regione Calabria; Arch. Nicola Irto – Presidente del Consiglio Regionale; Dott. Giuseppe Falcomatà – Sindaco di Reggio Calabria; Dott. Giuseppe Raffa – Presidente della Provincia di Reggio Calabria; Dott. Edoardo Lamberti Castronuovo – Assessore Politiche e Pianificazione Culturale; On. Dorina Bianchi – Sottosegretario di Stato al MiBACT; Dott. Giuseppe Bombino – Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte; Dott. Filippo Paino – Presidente del GAL Area Grecanica; Ing. Santo Monorchio – Presidente dell’Associazione dei Comuni dell’Area Grecanica.

Relazionerà il Prof. Eligio Daniele Castrizio – Prof. Associato di Numismatica / Università degli Studi di Messina.

Modera l'Arch. Cons. Maria Teresa Rizzo – Presidente Associazione Culturale Archigramma.

La visita guidata al Museo sarà a cura del Maestro iconografo Sergej Tikhonov.