Menu
FanduCorriere Locride
Reggio Calabria. Il Circolo Culturale “G. Calogero” organizza il convegno “La Rivolta di Reggio del 1970 tra società cultura e storia”

Reggio Calabria. Il Circolo Cu…

In occasione del cinqu...

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PALMI. Iniziato il delicato intervento di restauro della monumentale statua di San Girolamo a Cittanova

DIOCESI OPPIDO MAMERTINA - PAL…

È iniziato il delicato...

Gli alunni del “Gemelli Careri” di Oppido Mamertina alla quinta edizione del concorso “Archivio Nazionale dei monumenti adottati dalle scuole italiane”, con un corto su “lo scoglio dell’ulivo di Palmi”

Gli alunni del “Gemelli Careri…

Il progetto didattico,...

Poste Italiane contribuisce allo sviluppo economico e sociale del paese

Poste Italiane contribuisce al…

«Nel 2019 le attività ...

Bovalino: l'Adda richiede segnaletica e spazi per disabili

Bovalino: l'Adda richiede segn…

L'associazione Adda, s...

"Distanti", il nuovo libro edito da Falzea

"Distanti", il nuovo…

di Cosimo Sframeli Un...

Respinto il ricorso della Palmese retrocessa in Eccellenza. Adesso si va al Tar

Respinto il ricorso della Palm…

di SIGFRIDO PARRE...

Poste Italiane ottiene l’attestato ISO 26000

Poste Italiane ottiene l’attes…

L’Azienda aderisce al ...

UNHCR e Intersos a Camini per la Giornata mondiale del rifugiato  Incontri e dibattiti il 23 e 24 giugno nel paese dell'accoglienza

UNHCR e Intersos a Camini per …

UNHCR (Alto commissari...

Nour Eddine Fatty e l'esilio del flautista: «Nella Locride la presentazione del libro del grande musicista»

Nour Eddine Fatty e l'esilio d…

Dice di aver sempre pe...

Prev Next

Siderno. Venerdì 8, da “MAG. La ladra di libri”, l'associazione Volo presente il romanzo della pluripremiata scrittrice e poetessa Marisa Provenzano

  •   Redazione
Siderno. Venerdì 8, da “MAG. La ladra di libri”, l'associazione Volo presente il romanzo della pluripremiata scrittrice e poetessa Marisa Provenzano

“Esistono momenti in cui ognuno ha la possibilità di scegliere anche ciò che non dà sicurezza e protezione, che non tutela il corso del vivere, ma la “paura” dell’ignoto non è suffragata dal “coraggio” di scavare nel profondo e misterioso inconscio”. Il romanzo “Il silenzio di pietra” (2018, La rondine edizioni) di Marisa Provenzano attraversa le pieghe più prodonde dell’animo umano, con una 
prosa godibilissima e una cifra introspettiva dal retrogusto amarognolo. Scava dentro un vissuto quotidiano apparentemente rappresentanto da una abitudinaria normalità e scopre strani incroci esistenziali, bivi inattesi e sorprendenti, “sliding doors”, porte girevoli che sparigliano le carte di destini che sembravano definiti e lineari. E’ l’ennesima perla di un percorso letterario che ha regalato 
all’autrice catanzarese (presidente di giuria anche del premio di poesia “Città di Siderno”) ben 320 premi nazionali e internazionali tra cui il Premio alla Carriera da Radio Italia 1, il club dei Cento di Torino e, nel 2015, a Jesi, il Premio alla Carriera Poetica nel premio nazionale di poesia “L’Arte in versi”. Nel 2016 la commissione Pari Opportunità del Comune di Catanzaro le ha conferito l’attestato di Eccellenza Letteraria. E “Il silenzio di pietra”, che si apre con una poesia e si chiude con un finale aperto e sorprendente, scava proprio dietro i tanti silenzi di esistenze diverse se viste da fuori ma così intimamente simili, offrendo al lettore la possibilità di scavare nella propria intima coscienza. L’opera verrà presentata venerdì 8 febbraio alle 18 nello spazio culturale “MAG. La ladra di libri” di Siderno, grazie all’organizzazione curata dall’associazione culturale “Volo”, il cui presidente Giuseppe Caruso aprirà i lavori, alla presenza dell’editore Gianluca Lucia. Gianluca Albanese dialogherà con l’autrice.