Menu
FanduCorriere Locride
Abilitati in Romania. Il consiglio di stato accoglie definitivamente l’appello: la abilitazione all’insegnamento in Romania e il titolo di studio conseguito in Italia non necessita di mutuo riconoscimento. Il Miur ha violato l’art.45 tfue e l’art.1

Abilitati in Romania. Il consi…

«Di particolare import...

Reggio. Alla ricerca del verde pubblico tra incuria e abbandono

Reggio. Alla ricerca del verde…

«La vicenda della riap...

Poste Italiane tra le aziende più attrattive del mondo del lavoro per gli studenti universitari Calabresi

Poste Italiane tra le aziende …

«L’Azienda, guidata da...

Giovani Avvocati reggini - traguardi e prospettive

Giovani Avvocati reggini - tra…

Lo scorso 20 Luglio 20...

Gioiosa Jonica (RC): Al via il FilMuzik Art Festival

Gioiosa Jonica (RC): Al via il…

FilMuzik arts festival...

Poste Italiane: prosegue il piano di riaperture da lunedì 27 luglio torna disponibile l’ufficio di Locri1

Poste Italiane: prosegue il pi…

Reggio Calabria, 23 lu...

Reggio. “Scatti tra Cielo e Terra: l’Astronomia per la legalità e l’inclusione sociale”

Reggio. “Scatti tra Cielo e Te…

«Venerdì a Palazzo Cor...

EasyPark arriva a Roccella Ionica: «ora la sosta si paga anche con l’app»

EasyPark arriva a Roccella Ion…

21 luglio 2020 Da ogg...

A Sant'Ilario dello Jonio : La mostra di Celestino Gagliardi, il racconto di Rehab, l'incontro con Lou Palanca e il loro "Mistero al Cubo", la musica di Gabriele Albanese con la partecipazione speciale di Paolo Sofia

A Sant'Ilario dello Jonio : La…

Venerdì 17 luglio 2020...

In Calabria la finale nazionale delle Olimpiadi di Astronomia: «Il Planetarium Pythagoras scelto tra le 12 sedi nazionali»

In Calabria la finale nazional…

La finale nazionale 20...

Prev Next

Siderno. Venerdì 27, da “MAG. La ladra di libri” si terrà la presentazione del saggio di Cosimo Sframeli “’ndrangheta addosso”

  •   Redazione
Siderno. Venerdì 27, da  “MAG. La ladra di libri” si terrà la presentazione del saggio di Cosimo Sframeli “’ndrangheta addosso”

Chi può conoscere il fenomeno criminale noto come “’ndrangheta” meglio di chi l’ha combattuta in prima linea indossando una divisa da Degno Servitore dello Stato? Crediamo in pochi. Ecco perché il saggio “’ndrangheta addosso” (2019, Falzea) scritto dal Tenente dei Carabinieri a riposo (e giornalista pubblicista) Cosimo Sframeli è un saggio indispensabile per chi vuole approfondire la conoscenza della mafia più diffusa e pericolosa del mondo. Sframeli non si perde in chiacchiere da social network o da corteo, perché la sua antimafia non c’entra nulla con quella delle parate e dei simboli. No, lui la ‘ndrangheta l’ha combattuta fin dagli anni ’80, tempi in cui la si considerava una sorta di mafia “minore” rispetto a camorra e cosa nostra e, approfittando della iniziale mancanza di luci della ribalta riusciva a infiltrarsi meglio nell’economia, nelle istituzioni e perfino nella massoneria dopo l’evoluzione in “Santa”. Nel corposo volume si ricordano i tempi del pool investigativo della Procura di Locri diretto dai magistrati Carlo Macrì ed Ezio Arcadi e in cui in prima linea erano i militari dell’Arma agli ordini del mitico maresciallo Spanò. Ma non solo. La parte centrale è piena di storie di persone, specie vittime della violenza ‘ndranghetista e della terribile stagione dei sequestri di persona. Storie spesso inedite o comunque dimenticate da quella parte di cronaca che non è diventata storia contemporanea. Ma per non vanificare quel lavoro di impegno e lotta spesso eroica e soprattutto per non lasciare che i rimpianti prendano il sopravvento, c’è la terza parte del saggio, in cui Sframeli indica alcune responsabilità (riferite a quella parte di Stato che avrebbe dovuto e potuto fare meglio il proprio dovere) e possibili vie di uscita, partendo dalla prevenzione del fenomeno criminale fondata innanzitutto sullo sviluppo culturale. Perché è ormai noto che la mera repressione da sola non basta. Specie quando gli sforzi di valorosi magistrati e forze dell’ordine viene reso vano da istituzioni colluse o comunque permeabili alla capacità d’infiltrazione della ‘ndrangheta. Cosimo Sframeli presenterà il suo libro venerdì 27 dicembre alle 18 nello spazio culturale “MAG. La ladra di libri” di Siderno. Gianluca Albanese dialogherà con l’autore.