Menu
Corriere Locride
“Paesaggio e Mito” un itinerario naturalistico virtuale per scoprire e riscoprire i tesori di Scilla

“Paesaggio e Mito” un itinerar…

«Il 19 giugno l’innova...

Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Anas: per lavori, limitazioni al transito veicolare lungo ‘A2 Autostrada del Mediterraneo’ tra le province di Salerno, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Anas: per lavori, limitazioni …

In orario notturno, fi...

Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

Biodiversità. Sabato 15 giugno…

Bioblitz nei Parchi: i...

Poste Italiane rifà il look alle cassette postali in 20 comuni della provincia di Reggio Calabria

Poste Italiane rifà il look al…

Il progetto “Decoro Ur...

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15 si terrà il 2° Congresso Regionale AICPR (Associazione Italiana di Cardiologia Clinica, Preventiva e Riabilitativa)

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15…

L’unità Operativa di R...

Olio, Coldiretti: crollo del 69% della produzione e import dai paesi africani- Aumentare i controlli

Olio, Coldiretti: crollo del 6…

Una prima fotografia d...

Lamezia Terme. La Band “Regione Trucco” di Ivrea vince il “Calabria Fest – tutta italiana”

Lamezia Terme. La Band “Region…

Delirio finale per Cle...

Domenica alle 17,30, all'auditorium di Gioiosa Ionica, si presenta il libro “La collina incantata”, di Filomena Drago

Domenica alle 17,30, all'audit…

Liberate la fantasia; ...

Prev Next

Siderno Superiore. Il panorama da cartolina di piazza Cavone si è arricchito di due splendidi murales

  •   Redazione
Siderno Superiore. Il panorama da cartolina di piazza Cavone si è arricchito di due splendidi murales

Da  Siderno Superiore è ancora più bella. Il panorama da cartolina di piazza Cavone e zone limitrofe, infatti, si è arricchito di due splendidi murales: uno grande quaranta metri quadri realizzato sulla facciata laterale di una casa posta di fronte alla piazza da quattro giovani artisti della zona: Rossana Bruzzese, Lucia Commisso, Serena Lullo e Manuela Scarfò, dell'officina creativa “Biloba”.

Raffigura un giovane San Pietro seduto sulla cresta del gallo – si tratta di una citazione della “Città del Sole” di Tommaso Campanella - che lancia in aria cinque aeroplanini di carta, simboli della lotta per la libertà condotta dai Cinque Martiri di Gerace, in volo verso un cielo in cui campeggiano le tre stelle dello stemma della Città di Siderno. Sullo Sfondo, la chiesa di San Carlo Borromeo di Siderno Superiore, l'unica di tutta la provincia a essere stata intitolata al martire e che a breve sarà interessata da un'importante opera di restauro. “L'opera – spiega il presidente del comitato “pro piazza Cavone” Aldo Caccamo – simboleggia un luogo immaginario in cui convivono tutte le varie culture sviluppatesi nel territorio della Locride ed è di buon auspicio per una rinascita armonica della nostra terra”.

L'altro dipinto è invece sul lato destro (guardando dalla strada) di piazza Cavone. Esteso 10 metri quadri, raffigura dei bambini intenti a trascorrere il tempo dedicandosi ai giochi tradizionali, lasciando sul muretto smartphone e tablet. L'autrice è l'artista Carmen Ebanista.

Aldo Caccamo, che ha sempre dedicato il proprio impegno istituzionale e nell'associazionismo per la valorizzazione di Siderno Superiore, lavorando, tra l'altro, per il restauro di palazzo De Mojà e della stessa piazza Cavone, grazie alla sua capacità di coinvolgere nei propri progetti sia i cittadini che le istituzioni, ha inteso rivolgere alcuni ringraziamenti.

“Innanzitutto – ha detto – all'amministrazione comunale, in particolare all'ex sindaco Pietro Fuda, all'ex assessore alla Cultura Ercole Macrì e all'ex presidente del consiglio comunale Paolo Fragomeni”.

Fin qui Caccamo. Intanto, non sfugge al cronista la presenza delle nuove giostre per i bambini in un angolo di piazza Cavone e l'erbetta perfettamente rasata nelle aiuole, regalano un panorama mozzafiato, insieme allo sfondo dello Jonio e della marina. Da visitare assolutamente.