Menu
Corriere Locride
“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: «Il 22 ottobre presenteremo il primo rapporto sulla mortalità stradale negli anni 2013-2017 sulla S.S.106»

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Il lavoro dell’Associa...

Legambiente: «La Calabria seconda per abusivismi»

Legambiente: «La Calabria seco…

È stato presentato que...

Coldiretti: la Regione autorizza carburante in più per l’irrigazione di soccorso su tutto il territorio regionale

Coldiretti: la Regione autoriz…

Coldiretti aveva chies...

In occasione del nuovo anno scolastico inaugurazione del plesso “Carrera” della Scuola Primaria e nuovo scuolabus comunale a Roccella

In occasione del nuovo anno sc…

In occasione dell’iniz...

Regione. In programma il 25 e 26 settembre la conferenza internazionale sulla tratta delle donne nigeriane

Regione. In programma il 25 e …

"Doppio sguardo. La tr...

Legge di Bilancio 2019: Oliverio scrive ai parlamentari Calabresi

Legge di Bilancio 2019: Oliver…

Il Presidente della Re...

Gemellaggio internazionale per il Rotary di Locri

Gemellaggio internazionale per…

Il Rotary club di...

WWF: «Le Marche salvano lupi e allevatori»

WWF: «Le Marche salvano lupi e…

«Le Marche stanno segu...

Reggio. Antonino Castorina replica a Forza Italia su intitolazione strada

Reggio. Antonino Castorina rep…

«Apprendo con stupore ...

Vibo Valentia. Il presidente nazionale di UE.COOP Gherardo Colombo è stato in Calabria – Il report

Vibo Valentia. Il presidente n…

Il presidente Nazional...

Prev Next

Siderno Superiore. Domenica 24 giugno si terrà la presentazione del libro di Benito Stinà

  •   Redazione
Siderno Superiore. Domenica 24 giugno si terrà la presentazione del libro di Benito Stinà

“Giorno celeste e giorno terrestre. E ciò che serve per completare la riforma del calendario di Papa Gregorio XIII” di Benito Stinà (2018, Franco Pancallo editore) è il libro che verrà presentato domenica 24 
giugno alle 21,30 nel suggestivo scenario di piazza Cavone a Siderno Superiore. L'evento, organizzato dallo spazio culturale “MAG. La ladra di libri” e dal comitato pro piazza Cavone presieduto da Aldo Caccamo, condurrà l'uditorio in tematiche affascinanti e straordinarie, frutto dell'appassionato e certosino lavoro di ricerca condotto dall'autore. Una pubblicazione incentrata sulla necessità di fare luce su un assunto che, come dimostra l'autore facendo ricorso anche a complessi calcoli matematici, vede in 24.000 anni effettivi (e non in 25.785 come sostenuto dal professore Frontera) la durata del giorno celeste, al fine di bloccare in maniera permanente l'equinozio di primavera al 21 marzo, evitando la sua retrocessione. Una correzione definitiva che avrà luogo nell'anno 5010. Ma non solo. Fedele al suo percorso formativo e culturale, per il quale scienza e fede s'intersecano e si completano a vicenda, Stinà introduce il lettore a concetti come eternità intesa come madre generatrice del tempo, unicità tra il macrocosmo universo e il microcosmo uomo, legge astronomica di Metone e precessione degli equinozi. Appassionato studioso di Dante, grazie alle letture paterne ascoltate sin dalla tenera età, Benito Stinà ha composto numerosi versi in rime ispirate al Sommo Poeta e considera la Divina Commedia come il Vangelo di Dante Alighieri. Domenica sera, nella meravigliosa terrazza panoramica sotto il cielo 
trapuntato di stelle della notte del solstizio d'estate, dopo i saluti istituzionali e l'introduzione del presidente del comitato pro piazza Cavone Aldo Caccamo, Gianluca Albanese dialogherà con l'autore.