Menu
FanduCorriere Locride
Abilitati in Romania. Il consiglio di stato accoglie definitivamente l’appello: la abilitazione all’insegnamento in Romania e il titolo di studio conseguito in Italia non necessita di mutuo riconoscimento. Il Miur ha violato l’art.45 tfue e l’art.1

Abilitati in Romania. Il consi…

«Di particolare import...

Reggio. Alla ricerca del verde pubblico tra incuria e abbandono

Reggio. Alla ricerca del verde…

«La vicenda della riap...

Poste Italiane tra le aziende più attrattive del mondo del lavoro per gli studenti universitari Calabresi

Poste Italiane tra le aziende …

«L’Azienda, guidata da...

Giovani Avvocati reggini - traguardi e prospettive

Giovani Avvocati reggini - tra…

Lo scorso 20 Luglio 20...

Gioiosa Jonica (RC): Al via il FilMuzik Art Festival

Gioiosa Jonica (RC): Al via il…

FilMuzik arts festival...

Poste Italiane: prosegue il piano di riaperture da lunedì 27 luglio torna disponibile l’ufficio di Locri1

Poste Italiane: prosegue il pi…

Reggio Calabria, 23 lu...

Reggio. “Scatti tra Cielo e Terra: l’Astronomia per la legalità e l’inclusione sociale”

Reggio. “Scatti tra Cielo e Te…

«Venerdì a Palazzo Cor...

EasyPark arriva a Roccella Ionica: «ora la sosta si paga anche con l’app»

EasyPark arriva a Roccella Ion…

21 luglio 2020 Da ogg...

A Sant'Ilario dello Jonio : La mostra di Celestino Gagliardi, il racconto di Rehab, l'incontro con Lou Palanca e il loro "Mistero al Cubo", la musica di Gabriele Albanese con la partecipazione speciale di Paolo Sofia

A Sant'Ilario dello Jonio : La…

Venerdì 17 luglio 2020...

In Calabria la finale nazionale delle Olimpiadi di Astronomia: «Il Planetarium Pythagoras scelto tra le 12 sedi nazionali»

In Calabria la finale nazional…

La finale nazionale 20...

Prev Next

Reggio. “Scatti tra Cielo e Terra: l’Astronomia per la legalità e l’inclusione sociale”

  •   Redazione
Reggio. “Scatti tra Cielo e Terra: l’Astronomia per la legalità e l’inclusione sociale”

«Venerdì a Palazzo Corrado Alvaro presentazione mostra fotografia astronomica - premiazione del concorso: “Il mio viaggio tra le stelle”».

Venerdì 24 luglio alle ore 12.00, a Palazzo Corrado Alvaro sarà presentata la mostra di fotografia astronomica curata dal Planetario Pythagoras dal titolo: “Connubio tra Cielo e Terra: l’Astronomia quale veicolo di legalità ed inclusione sociale”.

Trenta scatti, dedicati agli oggetti più affascinanti prodotti dagli esperti astrofotografi del Planetario: Bruno Monteleone, Massimo Russo, Angelo Meduri, Vincenzo Cristina, Marco Romeo e per gentile concessione da: Maristella Papaianni e Domenico Ligato. Un viaggio per immagini, in un universo affascinante, incredibilmente ricco di colori: il senso di mistero emanato dalle turbolente nubi di gas e polveri che circondano le strutture celesti ci dicono che c'è ancora molto da scoprire nel cosmo. L’iniziativa è stata voluta dal Comune di Reggio Calabria e dall'assessore Irene Calabrò, con delega alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico, archeologico, e dalla Città Metropolitana e dal consigliere delegato alla cultura Filippo Quartuccio. La mostra sarà allestita nei locali del Castello Aragonese. Le finalità dell’esposizione sono quelle di mostrare come una didattica non formale può determinare prospettive di crescita e aggregazione multiculturale grazie al potenziamento delle competenze scientifiche. Nell’ambito dell’iniziativa è stato indetto il concorso: “Il mio viaggio fra le stelle” - Scopro il cielo e i miti dell’astronomia, rappresento scrivo, fotografo, canto, indirizzato agli allievi della scuola primaria e secondaria di primo grado.

I ragazzi e le scuole vincitrici saranno premiati durante l’inaugurazione della mostra e i loro prodotti saranno presentati al pubblico presente. L’obiettivo del concorso è stato quello di contribuire alla divulgazione delle attività scientifiche delle scuole tra l’opinione pubblica e farle vivere nel contesto sociale in cui le istituzioni operano ogni giorno.

L’obiettivo del concorso è stato quello di portare il sapere scientifico e tecnologico all’esterno delle mura scolastiche e farlo vivere nel contesto sociale in cui si applica. Lo sviluppo di un territorio ed il suo successo nell’economia globale può realizzarsi solo favorendo cittadinanza attiva a partire dai più deboli e dai futuri cittadini di domani.