Menu
Corriere Locride
Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Reggio. Sabato 10 febbraio si terrà la presentazione del libro di Michele Cannavò "Scatti di luci"

Reggio. Sabato 10 febbraio si …

"Scatti di luce, ...

Locri. Venerdì 9 Febbraio il Circuito Teatrale "Teatro Sud Calabria" presenta: "Felici Matrimoni"

Locri. Venerdì 9 Febbraio il C…

Felici Matrimoni: ...

Prev Next

Reggio. La Mostra fotografica “Sinapsi Clandestine” di Pietro Politi "sbarca" in Cina

  •   Redazione
Reggio. La Mostra fotografica “Sinapsi Clandestine” di Pietro Politi "sbarca" in Cina

Festival Internazionale di fotografia a Lishui  (CINA) dal 15 al 19 Novembre 2017

Mostra fotografica “Sinapsi Clandestine”

Progetto fotografico di Pietro Politi in collaborazione con i Pagliacci Clandestini

La mostra fotografica “Sinapsi ClanDestine“ realizzata da Pietro Politi in collaborazione con i Pagliacci Clandestini di Reggio Calabria, è stata selezionata dalla commissione di LUMINA in occasione della Call di Fiof. Il progetto sbarcherà in Cina dal 15 al 19 novembre 2017 gli scatti verranno esposti all’interno del Festival Internazionale di fotografia a Lishui in Cina.La mostra è stata selezionatapoiché l’ideale del progetto sposa a pieno l’ideale dell’esposizione, ossia il portare l’Italianità nel mondo.

Ed è questo ciò che fa “Sinapsi ClanDestine”, porta gli ideali, la scelta di persone “comuni” di abbandonare la loro vita, i loro impegni, le loro gioie ed i loro dolori, per dedicarsi pienamente al prossimo, chiunque egli sia, qualunque sia la sua storia, senza distinzione alcuna. che racconta l’essere artisti, con una serie di ritratti, della Compagnia dei “Pagliacci ClanDestini“, realtà del territorio di Reggio Calabria, operante anche in ambito nazionale ed internazionale con diversi progetti attivi.

“Non è semplice – afferma Pietro Politi - esprimere in parole l’emozione, la soddisfazione, la gioia di ricevere la nomina da parte di FIOF (Fondo Internazionale di Fotografia) di Ambasciatore della Fotografia Italiana in Cina. Per me un onore esporre al fianco di artisti del calibro di Eolo Perfido. Ringrazio tutta la compagnia e il presidente, Santo Nicito, una persona capace di ascoltare, accogliere con entusiasmo un’idea nata nel 2014 e portata avanti con forza dal gruppo.”

“Sinapsi ClanDestine” era stata già selezionata in occasione dell’annuale Festival della fotografia di Orvieto, durante il quale gli scatti furono esposti all’interno del Palazzo dei Sette, nel bellissimo centro storico della città umbra. Nei mesi successivi, fino a Settembre, FIOF si è presa carico della mostra, portandola in altre 2 città italiane: San Benedetto del Tronto e Barletta.

Il progetto mostra fotografica “Sinapsi Clandestine” è composto da dieci ritratti 50x70 cm. racconta un gruppo di artisti, i Pagliacci ClanDestini, di Reggio Calabria. “Chiunque nella vita può essere chiunque: bisogna solo scegliere chi essere. Ci sono persone che decidono di “essere” per gli altri e, nonostante le fatiche che la vita quotidiana mette dinanzi, aprono la valigia, si truccano, indossano il loro vestito migliore e partono per portare in giro il loro messaggio e la loro gioia. Ognuno ha un motivo ben preciso che lo ha portato a fare questa scelta di vita - la scelta di essere un “artista”, un “pagliaccio clandestino” - e questa è una cosa straordinaria. La contrapposizione tra la vita reale e la vita da artista, il non sorridere negli scatti, sono piccoli elementi voluti per riuscire ad entrare nell’animo dell’osservatore, per cominciare il percorso che porterà a fare la propria scelta di vita.

Il viaggio nel progetto non termina qui, infatti, nei primi mesi del 2018  la mostra sarà portata da Fiof al Parlamento Europeo a Bruxelles.

                                                        L’Ufficio Stampa

 3927496676