Menu
Corriere Locride
Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Anas: per lavori, limitazioni al transito veicolare lungo ‘A2 Autostrada del Mediterraneo’ tra le province di Salerno, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Anas: per lavori, limitazioni …

In orario notturno, fi...

Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

Biodiversità. Sabato 15 giugno…

Bioblitz nei Parchi: i...

Poste Italiane rifà il look alle cassette postali in 20 comuni della provincia di Reggio Calabria

Poste Italiane rifà il look al…

Il progetto “Decoro Ur...

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15 si terrà il 2° Congresso Regionale AICPR (Associazione Italiana di Cardiologia Clinica, Preventiva e Riabilitativa)

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15…

L’unità Operativa di R...

Olio, Coldiretti: crollo del 69% della produzione e import dai paesi africani- Aumentare i controlli

Olio, Coldiretti: crollo del 6…

Una prima fotografia d...

Lamezia Terme. La Band “Regione Trucco” di Ivrea vince il “Calabria Fest – tutta italiana”

Lamezia Terme. La Band “Region…

Delirio finale per Cle...

Domenica alle 17,30, all'auditorium di Gioiosa Ionica, si presenta il libro “La collina incantata”, di Filomena Drago

Domenica alle 17,30, all'audit…

Liberate la fantasia; ...

Locri (RC), domenica l’incontro culturale “Nei luoghi perduti della follia”

Locri (RC), domenica l’incontr…

Domenica 9 giugno alle...

Prev Next

Reggio. Cineteatro Metropolitano, sabato 6 aprile alle 18 la presentazione del libro “Carneade” di Antonio Calabrò

  •   Redazione
Reggio. Cineteatro Metropolitano, sabato 6 aprile alle 18 la presentazione del libro “Carneade” di Antonio Calabrò

“Nessuno è innocente. Vi piace recitare la parte dei buoni, vi piace sentirvi umani e solidali, ma in fondo al vostro animo lo sapete bene: siete colpevoli. Siete dei gran bastardi colpevoli di tutto. Ed è per questo che io vi ammazzo, e con gran soddisfazione, tra l’altro”. Queste parole di Carneade, il personaggio dell’omonimo romanzo di Antonio Calabrò, fanno capire subito le intenzioni dello scrittore reggino: avvolgendo il lettore in atmosfere noir, farlo riflettere in modo duro e scomodo sulle contraddizioni sociali e culturali e sulle relative gabbie mentali, stimolando alla libertà senza tralasciare una grottesca ironia. “Carneade”, edito da “La città del sole” e che verrà presentato pubblicamente sabato 6 aprile alle ore 18 al “Cineteatro Metropolitano” di via Nino Bixio, è l’ultima opera di Calabrò, che arriva dopo il successo di “Chiudi e Vai”. Lo scritto, ispirato da Quentin Tarantino come si può capire dal forte virgolettato di Carneade,  che offre una visione del Sud e del mondo e di classiche questioni irrisolte come le ingiustizie, verrà “assaggiato” attraverso un inconsueto reading figurato che vedrà i componenti dell’associazione culturale “L’Amaca” recitare alcuni passi, per poi lasciare spazio al lettore che vorrà “assaporarlo”.