Menu
FanduCorriere Locride
Abilitati in Romania. Il consiglio di stato accoglie definitivamente l’appello: la abilitazione all’insegnamento in Romania e il titolo di studio conseguito in Italia non necessita di mutuo riconoscimento. Il Miur ha violato l’art.45 tfue e l’art.1

Abilitati in Romania. Il consi…

«Di particolare import...

Reggio. Alla ricerca del verde pubblico tra incuria e abbandono

Reggio. Alla ricerca del verde…

«La vicenda della riap...

Poste Italiane tra le aziende più attrattive del mondo del lavoro per gli studenti universitari Calabresi

Poste Italiane tra le aziende …

«L’Azienda, guidata da...

Giovani Avvocati reggini - traguardi e prospettive

Giovani Avvocati reggini - tra…

Lo scorso 20 Luglio 20...

Gioiosa Jonica (RC): Al via il FilMuzik Art Festival

Gioiosa Jonica (RC): Al via il…

FilMuzik arts festival...

Poste Italiane: prosegue il piano di riaperture da lunedì 27 luglio torna disponibile l’ufficio di Locri1

Poste Italiane: prosegue il pi…

Reggio Calabria, 23 lu...

Reggio. “Scatti tra Cielo e Terra: l’Astronomia per la legalità e l’inclusione sociale”

Reggio. “Scatti tra Cielo e Te…

«Venerdì a Palazzo Cor...

EasyPark arriva a Roccella Ionica: «ora la sosta si paga anche con l’app»

EasyPark arriva a Roccella Ion…

21 luglio 2020 Da ogg...

A Sant'Ilario dello Jonio : La mostra di Celestino Gagliardi, il racconto di Rehab, l'incontro con Lou Palanca e il loro "Mistero al Cubo", la musica di Gabriele Albanese con la partecipazione speciale di Paolo Sofia

A Sant'Ilario dello Jonio : La…

Venerdì 17 luglio 2020...

In Calabria la finale nazionale delle Olimpiadi di Astronomia: «Il Planetarium Pythagoras scelto tra le 12 sedi nazionali»

In Calabria la finale nazional…

La finale nazionale 20...

Prev Next

Presentato a Lamezia Terme «Leopardi e L’Infinito» di Raffaele Gaetano

  •   Redazione
Presentato a Lamezia Terme «Leopardi e L’Infinito» di Raffaele Gaetano

Presentato sabato scorso nella cinquecentesca cornice del Seminario Vescovile di Lamezia Terme il nuovo saggio di Raffaele Gaetano, Leopardi e L’Infinito, mandato in libreria dall’editore Pellegrini in occasione dei 200 anni del celebre idillio.

Dopo i saluti della presidente dell’Uniter Costanza Falvo D’Urso, la giornalista Maria Antonietta Cozza ha introdotto il tema sottoponendo l’autore a una serie di domande sulle più significative novità interpretative dell’opera il cui merito principale è di aver portato alla luce, attraverso una scrupolosa ricognizione nella biblioteca di palazzo Leopardi, numerose fonti inedite tra quelle utilizzate dall’allora giovanissimo poeta per la composizione dell’idillio, districandole nel più ampio dibattito sull’estetica e la letteratura romantica. L’attore Giancarlo Davoli ha letto brani dello stesso Leopardi, ma anche di Longino, Locke, Rousseau, Shaftesbury, Segneri e tanti altri direttamente collegati al libro. Il pubblico, numeroso, è apparso estremamente coinvolto e alla fine il libro è andato a ruba.

Secondo il prof. Raffaele Gaetano: «L’Infinito di Leopardi è una delle esperienze più alte e riconoscibili della moderna estetica del sublime, sorta di divinità pervasiva presente in tutta la sua opera in un’inusitata gamma di registri. In occasione dei duecento anni dalla stesura, questo libro ne ricostruisce minutamente le fonti letterarie e filosofiche restituendoci sotto una nuova luce un intellettuale fra culture inquieto e curioso».