Menu
Corriere Locride
“Paesaggio e Mito” un itinerario naturalistico virtuale per scoprire e riscoprire i tesori di Scilla

“Paesaggio e Mito” un itinerar…

«Il 19 giugno l’innova...

Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Anas: per lavori, limitazioni al transito veicolare lungo ‘A2 Autostrada del Mediterraneo’ tra le province di Salerno, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Anas: per lavori, limitazioni …

In orario notturno, fi...

Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

Biodiversità. Sabato 15 giugno…

Bioblitz nei Parchi: i...

Poste Italiane rifà il look alle cassette postali in 20 comuni della provincia di Reggio Calabria

Poste Italiane rifà il look al…

Il progetto “Decoro Ur...

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15 si terrà il 2° Congresso Regionale AICPR (Associazione Italiana di Cardiologia Clinica, Preventiva e Riabilitativa)

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15…

L’unità Operativa di R...

Olio, Coldiretti: crollo del 69% della produzione e import dai paesi africani- Aumentare i controlli

Olio, Coldiretti: crollo del 6…

Una prima fotografia d...

Lamezia Terme. La Band “Regione Trucco” di Ivrea vince il “Calabria Fest – tutta italiana”

Lamezia Terme. La Band “Region…

Delirio finale per Cle...

Domenica alle 17,30, all'auditorium di Gioiosa Ionica, si presenta il libro “La collina incantata”, di Filomena Drago

Domenica alle 17,30, all'audit…

Liberate la fantasia; ...

Prev Next

Portigliola. Lorella Del Gesso vince la 17^ edizione del concorso nazionale di poesia dialettale "Moschetta"

  •   Redazione
Portigliola. Lorella Del Gesso vince la 17^ edizione del concorso nazionale di poesia dialettale "Moschetta"

PORTIGLIOLA - “La nott” della poetessa molisana di Mafalda (provincia di Campobasso) Lorella Del Gesso ha vinto la XVII edizione del Premio Nazionale di Poesia Dialettale “Moschetta”, la cui serata finale ha avuto luogo venerdì scorso nella meravigliosa cornice del teatro greco-romano di Portigliola, alla presenza di un folto pubblico di appassionati provenienti da tutta Italia. Selezionata tra i 62 componimenti esaminati dalla giuria presieduta da Mario Strati, e composta da Maria Macrì, Giuseppe Macrì, Anna Sofia, Giovanni Filocamo, Santoro Romeo, Giovanni Capogreco e dal segretario Domenico Spanò, la poesia della Del Gesso (alla quale è andato un prezioso pinax d’oro) ha preceduto “‘Na vita, ‘na tornata” di Costantino Spagnolo (pinax d’argento) di Isola Capo Rizzuto (i cui versi sono stati declamati dalla nipote Alessia Careri) e “Sgrammaticature” di Davide Rocco Colacrai (pinax di bronzo e vincitore della scorsa edizione del “Giugno Locrese”) che sebbene sia toscano di Terranuova Bracciolini (Arezzo) si è cimentato col dialetto napoletano. Un vero e proprio successo di pubblico e di critica, dunque, per la manifestazione organizzata dall’associazione culturale “pro Moschetta) presieduta da Giovanni Capogreco e dalla sua vice Giovanna Panetta, e patrocinata dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria e dai Comuni di Locri, Gerace, Portigliola, Gioiosa Ionica e Bianco, con la partecipazione di due gruppi teatrali e del consorzio Frujt. Menzioni d’onore sono andate a “Anmi ‘d comar” di Daniela Cortesi da Forlì, “U misteru d’a luna” della locrese Anna Rachele Serrentino e “Scuru” di Gaetano Lia da Monterosso Almo (Ragusa). Segnalazioni di merito, infine, per “Pedidore” di Lidia Arru da Florinas (Sassari), “L’urtimu pisci spata” del palmese Carmelo Fiorino e “Er pignotto” di Antonio Villa da Formia (Latina). Tra gli amministratori degli enti che hanno patrocinato l’evento, sono intervenuti l’assessore alla Cultura del Comune di Locri Anna Sofia, il sindaco di Portigliola Rocco Luglio, il sindaco di Bianco Aldo Canturi (il cui comune ha offerto il vino Greco degustato a fine serata) e l’assessore alla Cultura del Comune di Gioiosa Ionica Lidia Ritorto, che a nome della propria amministrazione comunale ha offerto dell’ottimo “pezzo duro gioiosano”, anch’esso degustato al termine della manifestazione che da oltre tre lustri valorizza le bellezze del nostro territorio e, grazie all’ottimo lavoro dell’associazione “pro Moschetta” tutela l’uso delle lingue dialettali italiane. Particolarmente apprezzata, inoltre, l’esibizione musicale dei Koralira, il duo composto da Francesco Speziale e Domenica Rita Buda, i cui brani 
musicali hanno impreziosito ulteriormente la belle serata.