Menu
Corriere Locride
Calabria, Anas: senso unico alternato per l’installazione delle barriere di sicurezza sulla strada statale 682 ‘Ionio Tirreno’ nel comune di Cinquefrondi (RC)

Calabria, Anas: senso unico al…

Anas comunica che, per...

Uil: «La Regione Calabria azzeri gli sprechi e si doti di un bilancio rivolto al sociale»

Uil: «La Regione Calabria azze…

Semplificare, rendere ...

Coldiretti: il Presidente Oliverio la "Ristorazione a Km zero" alla Cittadella Regionale con Campagna Amica è un esempio virtuoso

Coldiretti: il Presidente Oliv…

Molinaro: PECCO luogo ...

Coldiretti Calabria. Domani l'inaugurazione di PECCO: servizio Ristorazione alla Cittadella Regionale con i prodotti di Campagna Amica - Coldiretti

Coldiretti Calabria. Domani l'…

Molinaro: Scelta ...

Straordinario successo per il I° Slalom automobilistico Città di San Roberto, trionfano il giovanissimo Rechichi ed il territorio

Straordinario successo per il …

Tutto esaurito per il ...

Ingresso vietato ai disabili allo stadio Ezio Scida: L'Associazione Adda replica alla nota del "FC Crotone"

Ingresso vietato ai disabili a…

L’Associazione Adda, i...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: Stigmatizzare ogni forma di diffamazione a mezzo Facebook

“Basta Vittime Sulla Strada St…

I legati Cornicello e ...

Diocesi Locri-Gerace. Raduno dei Cori Parrocchiali: Lettera del Vescovo e Programma

Diocesi Locri-Gerace. Raduno d…

«E' bello cantare al S...

Nota del Partito Comunista Calabria su: "criminalità e prove palliative di Zes al porto di Gioia Tauro"

Nota del Partito Comunista Cal…

«Si torna nuovamente a...

Francesco Russo nuovo vice presidente della Giunta regionale

Francesco Russo nuovo vice pre…

L'attuale assessore ...

Prev Next

Monasterace. Al Museo dell’Antica Kaulon la mostra fotografica “Il paesaggio tra antichi mestieri, tradizioni e luoghi”

  •   Redazione
Monasterace. Al Museo dell’Antica Kaulon la mostra fotografica “Il paesaggio tra antichi mestieri, tradizioni e luoghi”

Monasterace. Al Museo Archeologico dell’Antica Kaulon la mostra fotografica “Il paesaggio tra antichi mestieri, tradizioni e luoghi” per la Giornata Nazionale del Paesaggio. “Il paesaggio tra antichi mestieri, tradizioni e luoghi”. E’ questo il titolo della mostra fotografica allestita al Museo Archeologico dell’Antica Kaulon in occasione della prima Giornata Nazionale del Paesaggio, promossa dal Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo per il 14 marzo. La mostra, curata dalla cooperativa sociale ViviKaulon in collaborazione con la pro loco Monasterace “Il Tempio” e con il benestare del Polo Museale della Calabria, rappresenta un autentico tuffo nel passato,  con scatti in bianco e nero dei posti più caratteristici di Monasterace, dagli scavi archeologici, alle antiche chiese, ai vicoli di un tempo. Un modo particolare per volgere lo sguardo indietro, verso quei luoghi che hanno fatto la storia della cittadina e che ad oggi, soprattutto per i piùgiovani, appaiono sconosciuti o anche un modo per riportare chi invece quei luoghi se li ricorda ancora, nei posti di quell’infanzia fatta di cose semplici, giochi nei cortili e corse per le stradine polverose. Presenti anche i tanti volti della bella gente di una Monasterace d’altri tempi intenta a svolgere i mestieri di una volta o semplicemente in posa con in braccio un infante. Curioso sarà per i visitatori ritrovareproprio tra quei volti una persona cara. Questi scatti sono simbolo di quel legame indissolubile che si crea tra le persone, i paesaggi e i ricordi e che grazie ad un fermo immagine possono combinarsi insieme e suscitare emozioni. La mostra è divisa in cinque sezioni: luoghi del passato, eventi storici, riti e feste religiose, antichi mestieri e momenti di vita quotidiana. La fotografia acquista quindi valore sociale e culturale, racconta un territorio, la sua storia e la sua genuinità e forse, ancora di più in questa occasione, è la porta di accesso che conduce verso una maggiore sensibilità per tutto ciò che ci circonda, accrescendo il senso di appartenenza e il desiderio di proteggere e tutelare i nostri luoghi del cuore.

Antonella Papaleo