Menu
Corriere Locride
Al via domani Trame. 8, Nicola Gratteri tra i protagonisti della prima giornata

Al via domani Trame. 8, Nicola…

Tutto pronto per l'ott...

Windsurf. Il reggino Scagliola protagonista in Sardegna

Windsurf. Il reggino Scagliola…

Periodo più intenso de...

Coldiretti: la frutta Calabrese ancora protagonista nella Filiera Agricola Italiana

Coldiretti: la frutta Calabres…

Molinaro: bevanda anal...

Politica. Grazioso Manno presidente del Consorzio di Bonifica di Catanzaro: «Chiefalo commissario provinciale della Lega è un’ottima scelta»

Politica. Grazioso Manno presi…

Riceviamo e pubblichia...

Fattoria della Piana dona un mezzo per la raccolta differenziata al Comune di Candidoni

Fattoria della Piana dona un m…

Mercoledì 20 giugno, a...

La guida turistica "Pronto Estate" giunge alla IX edizione

La guida turistica "Pront…

La guida turistica Pro...

Wwf. I rifiuti del mare in mostra per sensibilizzare

Wwf. I rifiuti del mare in mos…

I volontari del WWF ha...

Coldiretti su rapporto Banca d'Italia: l'agricoltura non arretra nonostante sia sotto attacco ed in Calabria penalizzata

Coldiretti su rapporto Banca d…

Molinaro: la Calabria ...

Lamezia Terme. Lunedì 18, audizioni al Civico Trame per lo spettacolo di Moni Ovadia e Mario Incudine

Lamezia Terme. Lunedì 18, audi…

Si terranno luned...

Falerna. Incontro su "Gli stati generali dei rifiuti in Calabria" con l'assessore Rizzo

Falerna. Incontro su "Gli…

Oggi a Falerna, alla f...

Prev Next

Locri. Sabato 7 ottobre avrà luogo il convegno: “Mythos (Uomini e divinità nei miti antichi)”

  •   Redazione
Locri. Sabato 7 ottobre avrà luogo il convegno: “Mythos (Uomini e divinità nei miti antichi)”

LOCRI - “Demetra e Persefone. Culti della fertilità e della rinascita oltre la morte. E’ il tema del convegno denominato “Mythos (Uomini e divinità nei miti antichi)” che avrà luogo sabato 7 ottobre alle ore 15,30 al palazzo della Cultura di Locri.

Una manifestazione di archeologia, storia, letteratura e storia delle religioni, che sarà presentata domani, martedì 3 ottobre alle ore 16 al parco archeologico di Locri e che vedrà la partecipazione di autorità dell’UNiversità di Messina e del polo museale della Calabria. 

Il Convegno intende illuminare, attraverso l’intervento di archeologi, storici, storici delle religioni, filologi, le figure di Demetra e Persefone, le due dee, madre e figlia, unite dai culti della fertilità e della rinascita oltre la morte, praticati all’interno dei riti orfici e dei misteri eleusini. Figlia di Rea e di Crono, Demetra è la sorella maggiore di Zeus, con cui concepì l’adorata figlia Persefone. Cruciale nella dinamica culturale il ratto di Persefone da parte di Ade, avvenuto in Sicilia, nelle campagne di Enna. La corografia rappresenta Persefone con un melograno, i cui chicchi , da lei mangiati nell’Ade , la destinano ad una permanenza nel mondo dei morti ed a un ritorno sulla terra , dalla madre Demetra, per altri sei. La lucerna con cui Demetra cercò disperata- mente per nove giorni la figlia rapita è insieme sia strumento necessario per illuminare il cammino di Persefone, dal fondo buio degli inferi alla terra, sia simbolo della rinascita della vita e della vegetazione sulla terra. Il culto, nato in Grecia ad Eleusi come culto essenzialmente agrario, si diffuse importato dai coloni dorici in Magna Grecia, principalmente a Locri (ma anche a Strongoli, Policoro, Carfazzi e Cirò) ed in Sicilia, ed è anche legato all’acqua, che simboleggia il fluire della vita, nell’alternanza delle stagioni. 

Nella locandina a corredo del seguente pezzo, il programma completo della manifestazione.