Menu
Corriere Locride
“Paesaggio e Mito” un itinerario naturalistico virtuale per scoprire e riscoprire i tesori di Scilla

“Paesaggio e Mito” un itinerar…

«Il 19 giugno l’innova...

Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Anas: per lavori, limitazioni al transito veicolare lungo ‘A2 Autostrada del Mediterraneo’ tra le province di Salerno, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Anas: per lavori, limitazioni …

In orario notturno, fi...

Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

Biodiversità. Sabato 15 giugno…

Bioblitz nei Parchi: i...

Poste Italiane rifà il look alle cassette postali in 20 comuni della provincia di Reggio Calabria

Poste Italiane rifà il look al…

Il progetto “Decoro Ur...

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15 si terrà il 2° Congresso Regionale AICPR (Associazione Italiana di Cardiologia Clinica, Preventiva e Riabilitativa)

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15…

L’unità Operativa di R...

Olio, Coldiretti: crollo del 69% della produzione e import dai paesi africani- Aumentare i controlli

Olio, Coldiretti: crollo del 6…

Una prima fotografia d...

Lamezia Terme. La Band “Regione Trucco” di Ivrea vince il “Calabria Fest – tutta italiana”

Lamezia Terme. La Band “Region…

Delirio finale per Cle...

Domenica alle 17,30, all'auditorium di Gioiosa Ionica, si presenta il libro “La collina incantata”, di Filomena Drago

Domenica alle 17,30, all'audit…

Liberate la fantasia; ...

Prev Next

La "Bellezza" di Seminara Protagonista in varie Mostre del Sud Italia

  •   Redazione
La "Bellezza" di Seminara Protagonista in varie Mostre del Sud Italia

In questa primavera Seminara esporta cultura, due sono le importanti mostre che il Sud Italia in questo 2019 offre a migliaia di Turisti e la Città di Seminara la fà da protagonista con delle opere straordinarie. La Soprintendenza archeologica, delle belle arti e paesaggio, in accordo con la Diocesi di Oppido-Palmi Ufficio Beni Ecclesiastici e la Basilica Santuario M. S.S Dei Poveri di Seminara, Congrega di San Marco, dopo vari sopralluoghi e studi ha deciso di prendere in prestito una delle più belle opere Rinascimentali della Calabria e di esporla a Matera Capitale Europea della Cultura. Domenico Scordo Curatore del Tesoro della Basilica ci dice che, fino agli anni 50 Matera era il Simbolo del degrado, oggi con orgoglio ci fa capire che il riscatto può avvenire tramite il patrimonio artistico, paesaggistico e culturale che il territorio possiede. Dal 19 Aprile al 19 Agosto chi visiterà Matera a Palazzo Lanfranchi potrà ammirare la Meravigliosa Madonna degli Angeli. Il Tema è il Rinascimento Visto da Sud. In accordo con L' Ingegnere dei beni ecclesiastici Ing. Paolo Martino e con il Rettore del Santuario Don Mino Ciano, il Curatore ha seguito personalmente insieme ai Funzionari del Ministero le Operazioni e redatto i vari verbali. Pensando a Seminara come una Piccola Città Museo. Fra Giovanni Fiore da Cropani nella sua titanica opera scritta nel seicento "La Calabria Illustrata" descrive la Madonna degli Angeli come un opera insigne di pregevole fattura in marmo finissimo, una bellissima opera che Antonello Gagini scolpi nel primo decennio del cinquecento. Nel bellissimo Borgo di Gerace dal 10 Aprile al 30 Giugno a Piazza Tribuna nel Museo Diocesano la Mostra "Arte e Fede" i Santi taumaturghi in Calabria Dove 4 reliquiari di pregevole fattura dei Santi Italo greci Elia lo Juniore e Filarete l'Ortolano di Seminara verranno esposte, ci racconta Domenico Scordo l'unione dei due bellissimi borghi di Gerace e Seminara, viene ricordato in uno dei più Grandi Figli che ebbe, Fra Barlaam da Seminara vissuto nel Medioevo filosofo e matematico fautore della scintilla dell' umanesimo E Vescovo di Gerace, maestro di Greco di Petrarca e Boccaccio e del Grande Leonzio Pilato anche esso Seminarase che tradusse dal Greco in Latino importanti opere come L' odissea l' Iliade la Pandet di Giustiniano e tanto altro ancora. Chi visiterà Seminara in questi mesi, potrà immergersi in un patrimonio artistico e culturale non indifferente, potrà ammirare opere del Bonanno, di Martino da Firenze, del Gagini di Calamech del Mazzolo, Montorsoli, più di 600 opere che aspettano appassionati e curiosi