Menu
Corriere Locride
La Palmese perde anche il ricorso di Nania così resta la penalizzazione di un punto. Ma che brutta situazione

La Palmese perde anche il rico…

di Sigfrido Parrello -...

Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Prev Next

A Reggio l'anteprima nazionale del film documentario "A 'Ntinna, la festa arborea di Martone"

  •   Redazione
A Reggio l'anteprima nazionale del film documentario "A 'Ntinna, la festa arborea di Martone"

Martedì 22 novembre 2016 alle ore 16:30 nell’Aula Seminari del Dipartimento di Agraria, dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, verrà presentato in anteprima nazionale il film documentario “A ’Ntinna, la festa arborea di Martone”. Con esso l’autore, Nino Cannatà, rende omaggio a una delle tradizioni popolari più antiche e suggestive della Calabria forestale e montana che ogni anno si rinnova nel territorio di Martone. Qui, una comunità di poco più di cinquecento abitanti, nel mese di Agosto per la festa di San Giorgio, rinnova il rito della ‘Ntinna. Dai boschi vicini vengono prelevati la cima di un pino e il fusto di un faggio che vengono poi trasportati in paese, legati insieme e innalzati come albero della cuccagna nella piazza centrale. La ’Ntinna viene addobbata in sommità con doni e prodotti tipici e gli abitanti si sfidano arrampicandosi fin sulla cima per conquistarli.  La festa è un’occasione in cui l’identità della comunità viene riportata alla luce, partecipata anche dagli emigranti che in paese fanno ritorno. Il film di Cannatà documenta con grande sensibilità le diverse fasi del rito e della festa, raccogliendo le testimonianze dirette dei protagonisti e facendo emergere – attraverso le azioni e i gesti che vi osserviamo –  un’anima profonda e antica, ancora viva tra gli abitanti di Martone. La proiezione del film sarà preceduta da una conversazione con l’autore. Nino Cannatà, regista e scenografo, da tempo coniuga la sua ricerca artistica con l’interesse verso la tradizione e la cultura popolare e ha focalizzato la sua attenzione sulle espressioni culturali delle genti della Calabria più remota. L’edizione, in uscita il 21 novembre 2016 (libro+DVD) per l’editore Squi(libri) di Roma, è stata patrocinata dal Comune di Martone e dall’Università La Sapienza di Roma. La proiezione del film, proposta dalla Biblioteca di Agraria, si colloca in continuità con la celebrazione della giornata nazionale dedicata alla Festa dell’albero. Essa costituisce anche una sorta di prologo al ciclo di seminari programmato dalla stessa BdA per l’AA 2016/17 e avente per tema “Andare/Restare (comunque in movimento)”.