Menu
Corriere Locride
Metrocity, a Palazzo Alvaro la prima riunione dell’Ufficio del Garante Infanzia

Metrocity, a Palazzo Alvaro la…

Si è tenuta mercoledì ...

Lettera aperta di Nuccio Azzarà al commissario dell'azienda ospedaliera del G.o.m. avv. Vittorio Prejanò

Lettera aperta di Nuccio Azzar…

Riceviamo e pubblichia...

Siderno: le associazioni del borgo si mobilitano

Siderno: le associazioni del b…

«Massimo impegno dei C...

Furfaro e Zavettieri: «quali strategie per combattere la 'ndrangheta?!»

Furfaro e Zavettieri: «quali s…

«Da amministratori pub...

Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Prev Next

Reggio Calabria: Cassazione conferma le condanne emesse per il processo 'All Inside'

La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza emessa nel febbraio 2013 dalla Corte di Appello di Reggio Calabria nei confronti degli imputati nel processo All Inside che avevano optato per il rito abbreviato. La Suprema Corte ha confermato le condanne emesse nei confronti di Vincenzo Pesce (16 anni), Francesco Pesce cl. 78 (13 anni e 4 mesi), Domenico Arena (8 anni), Rocco Carbone (3 anni e 4 mesi) Giovanni Romano (2 anni e 4 mesi) ed Eligio Audino (2 anni e 4 mesi).

Sono state invece confermate in via definitiva le assoluzioni di Lucio Aliberti, Salvatore Consiglio, Elvira Mubarakshina, Lidia Arena e Francesca Zungri.

Oggi prende il via innanzi alla Corte di Appello di Reggio Calabria il giudizio di secondo grado nei confronti degli imputati giudicati dal Tribunale di Palmi con il rito ordinario e che, nel maggio 2013 ha emesso 21 condanne per un totale di oltre cinque secoli di carcere.

Leggi tutto

Reggio Calabria, Ospedale Riuniti: Chiesto rinvio a giudizio per Demetrio Naccari

Il pubblico ministero di Reggio Calabria, Mauro Tenaglia, ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti del consigliere regionale Demetrio Naccari. Naccari è indagato per presunte irregolarità in merito a un concorso per l'assegnazione del posto di due posti di dirigente medico presso il reparto di dermatologia degli Ospedali Riuniti. Insieme a Naccari risultano coinvolti – secondo le indagini della Procura – Valeria Falcomatà e altre sei persone. Naccari e Falcomatà sono, rispettivamente, cognato e sorella del candidato a sindaco del centrosinistra, Giuseppe Falcomatà, figlio dell'ex sindaco Italo e recentemente vittorioso alle primarie del centrosinistra.

Un'indagine nata dall'esposto presentato dall'allora dirigente facente funzioni del reparto di Dermatologia, Maria Arcidiaco. Stando ai rilievi del pm Tenaglia, il consigliere regionale del Pd avrebbe tentato di indirizzare la composizione della commissione esaminatrice che per legge deve gestire i concorsi interni all'ospedale: un concorso cui avrebbero partecipato sia la dottoressa Arcidiaco, sia Valeria Falcomatà.

Leggi tutto

Calcio, Reggina: Lillo Foti pensa a Cozza ed Amoruso per far ripartire la squadra amaranto

  • Published in Sport

La Reggina è sempre concentrata sull’iscrizione al campionato di Lega Pro, ma rivolge un occhio anche al prossimo progetto tecnico che vedrà impegnati ex calciatori amaranto, pronti a dare una mano alla società.

Qualcosa bolle in pentola, l’organizzazione societaria con Simone Giacchetta ancora direttore generale per una stagione, prevede almeno due conoscitori del calcio tecnico, in grado di ridare impulso al club amaranto che vuole risalire la china trovando risorse economiche, ma anche forza tecnica. 

Se da un lato si vocifera il ritorno di Nicola Amoruso in qualità di direttore sportivo, dopo l’esperienza a Palermo, dall’altro è pronto a scendere in pista Ciccio Cozza in qualità di tecnico. Si era detto già, di un incontro furtivo del tecnico di cariati col patron Lillo Foti a piazza Duomo, durante la scorsa campagna elettorale, quell’incontro non ha avuto un seguito ufficiale, ma i due si sono rivisti al matrimonio di una Figlia di Foti a giugno ed anche recentemente, qualche settimana fa. Se Cozza non si è accasato, rinunciando almeno ad un paio di opportunità, è perché ha ricevuto buone assicurazioni. 

Sarebbe lui, quindi, l’allenatore della Reggina della prossima stagione, anche se l’idea Semplici non è tramontata. L’ex primavera della Fiorentina, potrebbe ritornare in gioco, con Zanin che chiede una conferma e lo stesso Cozza, utilizzati in altro ruolo. Sono tutte ipotesi che troveranno conferme o meno, solo dopo il diciotto luglio, quando la Lega Pro diramerà l’elenco ufficiale delle società iscritte al campionato. 

Cozza rimane, in ogni caso, l’obiettivo principale della società che, in ogni caso, attende di vendere gli elementi più importanti per fare cassa e di concretizzare il rapporto di scambio con la Fiorentina a cui dovrebbero essere ceduti elementi di spicco come l’under 17 Coppolaro e Condemi. In questa trattativa, potrebbero rientrare alcuni giovani della primavera viola che verrebbero a Reggio con tanto di premio di valorizzazione. Occorre ricordarlo perché tutti pensavano già ad un accordo della Fiorentina col Cuoiopelli ed al trasferimento di Semplici alla società toscana. L’accordo, invece, non è andato a buon fine. Reggina e Fiorentina, quindi, potrebbero incontrarsi di nuovo per decidere, eventualmente, di mettere nero su bianco.

Si attendono ancora le determinazioni della Covisoc. L’organo di controllo dovrà fornire i nomi delle società escluse che dovranno presentare ricorso entro il 15 luglio. Il diciassette dello stesso mese è atteso, invece, il verdetto finale con l’esclusione o iscrizione.

Nel frattempo, riguardo lo sponsor tecnico, dopo un solo anno chiude il rapporto con la conosciutissima “Lotto”. Ancora manca l’ufficialità da parte del club amaranto dell’intreccio in corso riguardo il vestiario per la nuova stagione, ma la squadra amaranto il prossimo anno vestirá "Legea".

Leggi tutto
Subscribe to this RSS feed