Menu
Corriere Locride
Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Prev Next

Sant'Eufemia d'Aspromonte. 3 arresti per detenzione di armi

  •   Redazione
Sant'Eufemia d'Aspromonte. 3 arresti per detenzione di armi

Nella serata di giovedì, i Carabinieri di Sant’Eufemia d’Aspromonte e Sinopoli ed i Cacciatori “Calabria” hanno arrestato tre soggetti per detenzione di armi clandestine. I militari dell’Arma hanno colto in flagranza di reato LUPPINO FRANCESCO cl’88, LUPPINO DOMENICO cl’58 e LEONELLO DOMENICO cl’78 mentre si trovavano in un terreno di sua proprietà, all’interno del quale a seguito di perquisizione locale, sono stati trovati cinque fucili con matricola abrasa e più di quattrocento munizioni di vario calibro.

L’arsenale è stato scoperto a conclusione di una vasta attività di rastrellamento, svolta dai  militari dell’Arma per la ricerca di armi, coordinata dal Capitano LEGA, Comandante della Compagnia Carabinieri di Palmi.

Le armi erano state abilmente occultate all’interno di tubi, poi completamente interrati, al fine di renderne difficile il ritrovamento.

Tutti i fucili e le munizioni sono stati sequestrati per essere poi successivamente trasmesse al RIS di Messina per le analisi balistiche.

Completate le formalità di rito, gli arrestati sono stati trasferiti alla casa circondariale di Palmi.