Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri: Lioba Bazan, l’atleta di Saragozza, ritorna in Calabria

Sporting Lokri: Lioba Bazan, l…

Lioba Bazan è una gioc...

Calcio, Serie D - Per iscriversi al campionato alla Palmese servono 47 mila Euro

Calcio, Serie D - Per iscriver…

di Sigfrido Parrello -...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: inviate a Mattarella 25.000 firme per la S.S.106

“Basta Vittime Sulla Strada St…

Tra i 113 primi firmat...

Cinquefrondi. Giovedì 8 giugno, si terrà la seconda edizione della Marcia della Pace

Cinquefrondi. Giovedì 8 giugno…

Giovedì 8 giugno, si o...

Locri, grande successo per l’inaugurazione del Nuovo Parco Giochi

Locri, grande successo per l’i…

Numerosissimi i bambin...

Sporting Lokri. Quarta conferma, ci sarà anche Soto

Sporting Lokri. Quarta conferm…

Confermata anche la sp...

La Diocesi di Locri-Gerace indice una giornata di preghiera per la conversione dei mafiosi

La Diocesi di Locri-Gerace ind…

Accogliendo l’invito d...

Benestare. Si svolgerà in Calabria, il 3 e 4 giugno la II^ tappa del Campionato Italiano del WTI

Benestare. Si svolgerà in Cala…

La dead dogsoffroad pr...

Platì. L'AssoComuni Locride festeggia il 71° anniversario della Repubblica Italiana

Platì. L'AssoComuni Locride fe…

I sindaci dei 42 Comun...

Roccella Jonica. Grande successo per la "Festa dello Sport"

Roccella Jonica. Grande succes…

Si è concluso con un b...

Prev Next

San Ferdinando. Arrestato un 47enne: dovrà scontare 11 mesi agli arresti domiciliari

  •   Redazione
San Ferdinando. Arrestato un 47enne: dovrà scontare 11 mesi agli arresti domiciliari

Il 15 Maggio 2017, a San Ferdinando (RC), i militari della locale Stazione Carabinieri, in ottemperanza all’Ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi – Ufficio Esecuzioni Penali, rintracciavano e traevano in arresto CONDINA Rocco Maurizio quarantasettenne milanese di fatto residente a San Ferdinando, perché riconosciuto colpevole di aver violato, nel 2009, gli obblighi derivanti dalla misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza cui era sottoposto all’epoca dei fatti.

L’arrestato, che deve espiare la pena residua di 11 mesi e 28 giorni di reclusione, al termine degli adempimenti di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione come disposto dall’Autorità Giudiziaria.