Menu
Corriere Locride
Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Reggio. Teatro della Girandola, Terza stagione della rassegna “Approdi”: Cartellone teatrale 2017

Reggio. Teatro della Girandola…

Il Teatro della Girand...

Taurianova. Precisazione dell'Amministrazione sull’Avviso pubblico per la selezione e la formazione di “Operatori per la corretta gestione dei rifiuti”

Taurianova. Precisazione dell'…

TAURIANOVA – Alla luce...

Prev Next

Reggio. Sequestro di beni per un valore di € 3.700.000, ad un imprenditore reggino

  •   Redazione
Reggio. Sequestro di beni per un valore di € 3.700.000, ad un imprenditore reggino

Nella giornata del 08 agosto 2017, in Reggio Calabria, i carabinieri del comando provinciale nucleo investigativo – sezione misure patrimoniali e personale del reparto anticrimine di Reggio Calabria davano esecuzione ad un provvedimento di sequestro preventivo emesso dal tribunale di reggio Calabria – sezione gip, nei confronti di Vazzana Andrea Carmelo, reggino cl.69, imprenditore, noto alle forze dell’ordine.

Il provvedimento è scaturito da risultanze investigative prodotte nell’ambito dell’attività di indagine, convenzionalmente denominata “Sansone”, condotta nel novembre 2016 dal ros e dai militari del comando provinciale di reggio calabria e finalizzata alla disarticolazione delle cosche reggine “Condello”, “Buda – Imerti”, “Zito – Bertuca” e “Garonfalo”.

Sono stati sottoposti a sequestro i seguenti beni mobili e immobili riconducibili al Vazzana:

- impresa individuale di costruzioni “edilmovit” di vazzana andrea , avente sede in Reggio Calabria, via corvo archi n. 27;

- società denominata “Edilvazzana s.r.l.” avente sede legale in Reggio Calabria, contrada corvo archi n. 27;

- beni mobili registrati riconducibili alle suddette imprese e societa’;

- saldi attivi dei depositi in denaro o titoli intestati al Vazzana Andrea Carmelo ed ai familiari conviventi.

Il valore beni sequestrati ammontante a circa € 3.700.000.

REGGIO CALABRIA 09.08.2017