Menu
Corriere Locride
Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Prev Next

Reggio. Ricercato per armi arrestato da Polizia

  •   Redazione
Reggio. Ricercato per armi arrestato da Polizia

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 15 LUG - La squadra mobile di Reggio Calabria ha arrestato un latitante, Lorenzo Alberto Marino, di 44 anni, di Melito Porto Salvo, ricercato dal 21 aprile scorso per reati in materia di armi. Al termine di indagini coordinate dal procuratore di Reggio Calabria Federico Cafiero de Raho, e dall'aggiunto Gerardo Dominijanni, gli investigatori della mobile hanno localizzato l'uomo in un immobile del quartiere Catona. Martino era irreperibile dal 31 marzo, quando, nel corso di una perquisizione a casa sua, gli investigatori avevano sequestrato armi clandestine, munizioni da guerra e un silenziatore artigianale. Nell'occasione erano stati arrestati il padre Antonino e il fratello Giuseppe Antonino, oggi ai domiciliari. Dalle indagini è emerso che il ricercato si spostava a Reggio Calabria, evidentemente aiutato da conoscenti e amici. Gli investigatori sono riusciti a comprendere le dinamiche degli spostamenti sino ad individuarlo. Una donna di 42 anni è stata denunciata per favoreggiamento personale.