Menu
Corriere Locride
Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Reggio. Sabato 10 febbraio si terrà la presentazione del libro di Michele Cannavò "Scatti di luci"

Reggio. Sabato 10 febbraio si …

"Scatti di luce, ...

Locri. Venerdì 9 Febbraio il Circuito Teatrale "Teatro Sud Calabria" presenta: "Felici Matrimoni"

Locri. Venerdì 9 Febbraio il C…

Felici Matrimoni: ...

Prev Next

Placanica: Ritrovata dopo 13 anni la Statua della Madonna dello Scoglio

  •   Fonte: Il Quotidiano
Placanica: Ritrovata dopo 13 anni la Statua della Madonna dello Scoglio

Dopo 13 anni è stata ritrovata la statua della Madonna dello Scoglio di Placanica, dove sorgerà il Santuario voluto dal mistico fratel Cosimo Fragomeni.

La statua, rubata nel giugno del 2002, porta questo nome perché è incastonata in uno scoglio, un luogo dove nel maggio del 1968 all’allora diciottenne fratel Cosimo sarebbe apparsa la Madonna per tre giorni.

La statua è stata ritrovata a Caulonia dai proprietari attuali di un terreno, che in precedenza apparteneva ai baroni Musco, antica famiglia nobiliare. A ritrovarla sono stati Agostino e Natale Bombardieri, rispettivamente padre e figlio, assieme a un loro amico, Giovanni Mammone.