Menu
Corriere Locride
Calabria, Anas: senso unico alternato per l’installazione delle barriere di sicurezza sulla strada statale 682 ‘Ionio Tirreno’ nel comune di Cinquefrondi (RC)

Calabria, Anas: senso unico al…

Anas comunica che, per...

Uil: «La Regione Calabria azzeri gli sprechi e si doti di un bilancio rivolto al sociale»

Uil: «La Regione Calabria azze…

Semplificare, rendere ...

Coldiretti: il Presidente Oliverio la "Ristorazione a Km zero" alla Cittadella Regionale con Campagna Amica è un esempio virtuoso

Coldiretti: il Presidente Oliv…

Molinaro: PECCO luogo ...

Coldiretti Calabria. Domani l'inaugurazione di PECCO: servizio Ristorazione alla Cittadella Regionale con i prodotti di Campagna Amica - Coldiretti

Coldiretti Calabria. Domani l'…

Molinaro: Scelta ...

Straordinario successo per il I° Slalom automobilistico Città di San Roberto, trionfano il giovanissimo Rechichi ed il territorio

Straordinario successo per il …

Tutto esaurito per il ...

Ingresso vietato ai disabili allo stadio Ezio Scida: L'Associazione Adda replica alla nota del "FC Crotone"

Ingresso vietato ai disabili a…

L’Associazione Adda, i...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”: Stigmatizzare ogni forma di diffamazione a mezzo Facebook

“Basta Vittime Sulla Strada St…

I legati Cornicello e ...

Diocesi Locri-Gerace. Raduno dei Cori Parrocchiali: Lettera del Vescovo e Programma

Diocesi Locri-Gerace. Raduno d…

«E' bello cantare al S...

Nota del Partito Comunista Calabria su: "criminalità e prove palliative di Zes al porto di Gioia Tauro"

Nota del Partito Comunista Cal…

«Si torna nuovamente a...

Francesco Russo nuovo vice presidente della Giunta regionale

Francesco Russo nuovo vice pre…

L'attuale assessore ...

Prev Next

Parco Nazionale d’Aspromonte. "Operazione Woodwardia": taglio indiscriminato di 689 piante di alto fusto

  •   Redazione
Parco Nazionale d’Aspromonte. "Operazione Woodwardia": taglio indiscriminato di 689 piante di alto fusto

Reggio Calabria (RC) 10 aprile 2017 –  Vasta operazione  portata a termine da personale della Stazione Carabinieri Forestali di Oppido Mamertina (RC) all’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Sei persone deferite all’Autorità Giudiziaria.

Dietro segnalazione di un privato cittadino, una pattuglia di Carabinieri  Forestali di Oppido M. unitamente a personale del Coordinamento Territoriale  Carabinieri per l’Ambiente di Reggio Calabria e di San Giorgio Morgeto ( competente per territorio), si è recata in località “Piani di Zomaro” del comune di Cittanova (RC), dove accertava la presenza di cinque persone intente a tagliare piante di faggio e a depezzarle.

Da una prima verifica effettuata sulle piante abbattute, i militari notavano che alcune ceppaie non erano state contrassegnate con martello forestale né numerate, mentre alcune risultavano contrassegnate con un martello forestale di un tecnico privato e numerate con vernice di colore rosso. Constatato quanto sopra, considerato che vi erano evidenti anomalie sul modo di condurre la lavorazione, i militari intimavano al titolare della ditta Azienda Agricola  WoodWardia di Zomaro: F.F. di anni 56 di Canolo (RC), presente sul posto , di sospendere i lavori ed esibire tutta la documentazione progettuale relativa al taglio del bosco in possesso; scoprendo in tal modo la mancanza delle autorizzazioni al taglio che dovevano essere rilasciate dagli Enti competenti .

Effettuando un accurato sopralluogo si è accertato l’abbattimento abusivo di n. 689 piante di alto fusto, di cui 646 di faggio, 16 di pino e  27 di abete rosso , piante secolari di particolare pregio.

Si è pertanto provveduto a deferire all’Autorità Giudiziaria, oltre al titolare della Ditta committente del taglio abusivo, l’agronomo forestale (titolare del martello forestale rilevato sulla specchiatura di alcune piante di alto fusto di faggio già abbattute), e quattro operai alle dipendenze della Ditta per i reati di deturpamento di bellezze naturali e violazione della normativa relativa alle Aree Protette.

Il Coordinamento Territoriale Carabinieri  per l’Ambiente di Reggio Calabria, con l’ausilio di tutte le Stazioni Carabinieri “Parco” da esso dipendenti, svolge una costante azione di controllo nell’Area Protetta finalizzata  alla tutela del patrimonio forestale e della ricca biodiversità dell’Aspromonte.

IL CAPO DEL COORDINAMENTO TERRITORIALE in S.V.

Mar. Aiut. S. U.P.S. MODAFFERI Vittorio