Menu
Corriere Locride
Da Mantova a Locri per un innovativo progetto di alternanza scuola-lavoro

Da Mantova a Locri per un inno…

Studenti alla scoperta...

Regione Calabria. Bando finalizzato al sostegno di studenti con fragilità

Regione Calabria. Bando finali…

Un bando finalizzato a...

Reggio. Al via la prevendita per il colossal “Francesco de Paula l’opera”, in prima assoluta il 24 e 25 novembre al Palacalafiore

Reggio. Al via la prevendita p…

Il nuovo allestimento ...

Gioia Tauro. Il Mit avvia un percorso di lavoro su problematiche del porto: OO.SS. sospendono sciopero

Gioia Tauro. Il Mit avvia un p…

19 aprile 2017 - ...

Polo Museale della Calabria, festività 25 aprile 2017: apertura musei, monumenti e aree archeologiche

Polo Museale della Calabria, f…

Il Polo Museale della ...

Roccella Jonica (RC): 13 e 14 maggio master class di chitarra battente con Francesco Loccisano

Roccella Jonica (RC): 13 e 14 …

Il 13 e il 14 maggio, ...

Mammola (RC): sabato 6 e domenica 7 maggio il Corso di Scrittura Creativa Emozionale

Mammola (RC): sabato 6 e domen…

"Scrittura Creativa Em...

Ambiente. Da metà luglio a fine agosto un "ciclo viaggio" istituzionale per il rilancio del patrimonio ambientale dell’Appennino

Ambiente. Da metà luglio a fin…

Da metà luglio a fine ...

Vinitaly, premio "Golosario" alla 'nduja di Romano e al torrone di Bagnara

Vinitaly, premio "Golosar…

Durante la giornata co...

Locri. Lo Sporting cambia look

Locri. Lo Sporting cambia look

Lo Sporting Locri camb...

Prev Next

Parco Nazionale d’Aspromonte. "Operazione Woodwardia": taglio indiscriminato di 689 piante di alto fusto

  •   Redazione
Parco Nazionale d’Aspromonte. "Operazione Woodwardia": taglio indiscriminato di 689 piante di alto fusto

Reggio Calabria (RC) 10 aprile 2017 –  Vasta operazione  portata a termine da personale della Stazione Carabinieri Forestali di Oppido Mamertina (RC) all’interno del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Sei persone deferite all’Autorità Giudiziaria.

Dietro segnalazione di un privato cittadino, una pattuglia di Carabinieri  Forestali di Oppido M. unitamente a personale del Coordinamento Territoriale  Carabinieri per l’Ambiente di Reggio Calabria e di San Giorgio Morgeto ( competente per territorio), si è recata in località “Piani di Zomaro” del comune di Cittanova (RC), dove accertava la presenza di cinque persone intente a tagliare piante di faggio e a depezzarle.

Da una prima verifica effettuata sulle piante abbattute, i militari notavano che alcune ceppaie non erano state contrassegnate con martello forestale né numerate, mentre alcune risultavano contrassegnate con un martello forestale di un tecnico privato e numerate con vernice di colore rosso. Constatato quanto sopra, considerato che vi erano evidenti anomalie sul modo di condurre la lavorazione, i militari intimavano al titolare della ditta Azienda Agricola  WoodWardia di Zomaro: F.F. di anni 56 di Canolo (RC), presente sul posto , di sospendere i lavori ed esibire tutta la documentazione progettuale relativa al taglio del bosco in possesso; scoprendo in tal modo la mancanza delle autorizzazioni al taglio che dovevano essere rilasciate dagli Enti competenti .

Effettuando un accurato sopralluogo si è accertato l’abbattimento abusivo di n. 689 piante di alto fusto, di cui 646 di faggio, 16 di pino e  27 di abete rosso , piante secolari di particolare pregio.

Si è pertanto provveduto a deferire all’Autorità Giudiziaria, oltre al titolare della Ditta committente del taglio abusivo, l’agronomo forestale (titolare del martello forestale rilevato sulla specchiatura di alcune piante di alto fusto di faggio già abbattute), e quattro operai alle dipendenze della Ditta per i reati di deturpamento di bellezze naturali e violazione della normativa relativa alle Aree Protette.

Il Coordinamento Territoriale Carabinieri  per l’Ambiente di Reggio Calabria, con l’ausilio di tutte le Stazioni Carabinieri “Parco” da esso dipendenti, svolge una costante azione di controllo nell’Area Protetta finalizzata  alla tutela del patrimonio forestale e della ricca biodiversità dell’Aspromonte.

IL CAPO DEL COORDINAMENTO TERRITORIALE in S.V.

Mar. Aiut. S. U.P.S. MODAFFERI Vittorio


Bovalino

Locri

Gerace

Siderno

Marina di Gioiosa Jonica

Gioiosa Jonica

Roccella Jonica

Caulonia

Monasterace

Stilo

Ardore

Benestare

Bianco

Brancaleone

Casignana

San Luca

Platí

Africo

Staiti

Bruzzano Zeffirio

Ferruzzano

Samo

Grotteria

Palizzi

Mammola

Riace

Sant'Ilario dello Jonio

Careri

Antonimina

Sant'Agata del Bianco

Caraffa del Bianco

Bivongi

Portigliola

Pazzano

Placanica

Camini

Stignano

Canolo

San Giovanni di Gerace

Agnana Calabra

Ciminá

Martone