Menu
Corriere Locride
“Paesaggio e Mito” un itinerario naturalistico virtuale per scoprire e riscoprire i tesori di Scilla

“Paesaggio e Mito” un itinerar…

«Il 19 giugno l’innova...

Windsurf, il reggino Francesco Scagliola primo nel campionato mondiale under 21

Windsurf, il reggino Francesco…

Ennesima soddisfazione...

Anas: per lavori, limitazioni al transito veicolare lungo ‘A2 Autostrada del Mediterraneo’ tra le province di Salerno, Vibo Valentia e Reggio Calabria

Anas: per lavori, limitazioni …

In orario notturno, fi...

Biodiversità. Sabato 15 giugno l’appuntamento organizzato da Federparchi: "alla ricerca di specie aliene nel Parco Nazionale dell’Aspromonte"

Biodiversità. Sabato 15 giugno…

Bioblitz nei Parchi: i...

Poste Italiane rifà il look alle cassette postali in 20 comuni della provincia di Reggio Calabria

Poste Italiane rifà il look al…

Il progetto “Decoro Ur...

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15 si terrà il 2° Congresso Regionale AICPR (Associazione Italiana di Cardiologia Clinica, Preventiva e Riabilitativa)

Reggio. Venerdì 14 e sabato 15…

L’unità Operativa di R...

Olio, Coldiretti: crollo del 69% della produzione e import dai paesi africani- Aumentare i controlli

Olio, Coldiretti: crollo del 6…

Una prima fotografia d...

Lamezia Terme. La Band “Regione Trucco” di Ivrea vince il “Calabria Fest – tutta italiana”

Lamezia Terme. La Band “Region…

Delirio finale per Cle...

Domenica alle 17,30, all'auditorium di Gioiosa Ionica, si presenta il libro “La collina incantata”, di Filomena Drago

Domenica alle 17,30, all'audit…

Liberate la fantasia; ...

Prev Next

Palmi. I finanzieri sequestrano beni per 4,7 milioni

  •   Redazione
Palmi. I finanzieri sequestrano beni per 4,7 milioni

Beni per 4,7 milioni di euro sono stati sottoposti a sequestro preventivo dai finanzieri della Compagnia di Palmi nell'ambito di un'inchiesta contro i componenti di un'organizzazione accusati di truffa aggravata ai danni dello Stato, falso, impiego di denaro di provenienza illecita e autoriciclaggio. Il gruppo era composto da 12 persone. I due promotori, secondo l'accusa, nella qualità di rappresentanti formali e, dopo, di titolari di fatto di due centri di assistenza fiscale e di associazioni sindacali - alcune con sede a Roma e Milano - avrebbero distratto per fini personali somme di denaro pubblico e privato (costituito dalle somme trattenute per legge dall'Inps agli iscritti a associazioni sindacali e poi riversate a quest'ultime, nonché dalle quote versate dagli associati) con transazioni finanziarie, mediante l'uso di conti correnti personali, delle società e di ulteriori enti associativi gestiti direttamente o indirettamente. Tra i beni c'è la società di calcio Palmese (serie D).