Menu
Corriere Locride
Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Reggio. Sabato 10 febbraio si terrà la presentazione del libro di Michele Cannavò "Scatti di luci"

Reggio. Sabato 10 febbraio si …

"Scatti di luce, ...

Locri. Venerdì 9 Febbraio il Circuito Teatrale "Teatro Sud Calabria" presenta: "Felici Matrimoni"

Locri. Venerdì 9 Febbraio il C…

Felici Matrimoni: ...

Prev Next

Mammola: Resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, arrestato 51enne

  •   Redazione
Mammola: Resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, arrestato 51enne

I Carabinieri dell’Aliquota radiomobile di Roccella Jonica, unitamente ai colleghi della Stazione di Mammola hanno tratto in arresto in flagranza SCALI Rodolfo, 51enne originario di Mammola, già noto alle FF.OO, per resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.

Nel corso di un servizio preordinato di controllo del territorio in quel comune, i Carabinieri hanno notato il soggetto per le vie di quel centro e, essendo il medesimo sottoposto alla misura della sorveglianza speciale di P.S., gli hanno chiesto la carta precettiva e i documenti di identità. Lo stesso all’atto del controllo opponeva viva resistenza minacciando ripetutamente i Carabinieri che conseguentemente lo traevano in arresto.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo Scali è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

Come si ricorderà il prevenuto è stato scarcerato il 24.06. u.s. per decorrenza termini della custodia cautelare in carcere, in quanto destinatario di alcuni provvedimenti restrittivi emessi a suo carico nell’ambito delle operazioni convenzionalmente denominate “Crimine” e “Minotauro” condotte dai reparti investigativi di Reggio Calabria, Torino e Milano, poiché ritenuto capo dell’omonima cosca di ‘ndrangheta operante nei territori di Mammola nonché in Piemonte e Liguria.    


Tags

Mammola,