Menu
Corriere Locride
Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Prev Next

Mammola: Detenzione illegale di armi clandestine, arrestato 26enne

  •   Redazione
Mammola: Detenzione illegale di armi clandestine, arrestato 26enne

I Carabinieri della Stazione di Mammola, unitamente al personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria“, hanno arrestato in flagranza GLAUCO Carmelo, 26enne del posto, per detenzione illegale di armi clandestine con relativo munizionamento.

Lo stesso, a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di una carabina marca “Gamo” cal. 4,5 con matricola abrasa, modificata in arma comune da sparo.

Nel corso del successivo servizio di rastrellamento esteso ai fondi limitrofi, sono stati rinvenuti, in un terreno privo di recinzione e accessibile a chiunque (sulla cui esatta proprietà sono in corso accertamenti), abilmente occultati in un busta di plastica: un fucile da caccia ad anima liscia cal. 36 con matricola abrasa; alcuni pezzi di fucile, compresi i congegni di scatto; diverse cartucce cal. 36.

Tutto il materiale rinvenuto, in discreto stato di conservazione, opportunamente sequestrato, sarà successivamente inviato al Raggruppamento Investigazioni Scientifiche (RIS) di Messina per i successivi accertamenti di natura balistica volti a verificare se l’ arma sia stata mai utilizzata in altri reati.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato, su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di Locri, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.


Tags

Mammola,