Menu
Corriere Locride
Settimana Solidale Dell'Unione dei Comuni della Valle del Torbido

Settimana Solidale Dell'Unione…

Per una maggiore consa...

Scuola di Recitazione della Calabria: il calabrese Vincenzo Petullà selezionato nel cast della serie Tv "Trust"

Scuola di Recitazione della Ca…

C'è anche il calabrese...

Il vescovo di Assisi a Reggio venerdì 17 per presentare il suo libro “L’economista di Dio”

Il vescovo di Assisi a Reggio …

Ospite dell’associazio...

Reggio. Il Teatro della Girandola presenta la terza stagione: “Il vento che muove”

Reggio. Il Teatro della Girand…

Cartellone teatrale 20...

Reggio. Il concerto unico in Italia di Yamandu Costa chiude il Festival “Reggio chiama Rio” il 28 novembre al Teatro Cilea

Reggio. Il concerto unico in I…

Dopo il successo della...

Oliverio ha premiato a Milano gli Ambasciatori della Calabria 2017

Oliverio ha premiato a Milano …

"È un grande onore e m...

Siderno (RC): alla Calliope Mondadori incontro con Peppe Baldessarro, autore del libro "Questione di rispetto" (Rubbettino editore)

Siderno (RC): alla Calliope Mo…

Venerdì 10 novembre 20...

Locri. Sporting Lokrians vs Futsal futbol Cagliari: gara difficile ma non impossibile

Locri. Sporting Lokrians vs Fu…

Domani attracca in Cal...

Domenica 5 novembre una grande festa a Rosarno per presentare i progetti FaRo e ArgoMens

Domenica 5 novembre una grande…

Un bene comune che vie...

Prev Next

Locri. Denunciato medico dell'ospedale: visitava i pazienti in studi privati senza emettere ricevuta

  •   Redazione
Locri. Denunciato medico dell'ospedale: visitava i pazienti in studi privati senza emettere ricevuta

(ANSA) - Visitava i pazienti in regime di "intramoenia allargata", cioè in studi privati al di fuori dalle mura ospedaliere, senza emettere ricevute fiscali ed evitando di versare le quote spettanti all'Azienda sanitaria provinciale dalla quale dipendeva. Un medico dell'ospedale di Locri è stato denunciato dalla Guardia di finanza con l'accusa di peculato e truffa.
I finanzieri, in seguito ad una segnalazione pervenuta al 117, hanno avviato le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Locri sulle prestazioni professionali eseguite dallo specialista, grazie ad un accordo con l'Asp, nei confronti di molti pazienti. E' emerso così l'omesso rilascio delle ricevute sanitarie e la mancata documentazione all'Asp di Reggio Calabria di una somma complessiva pari a 600.000 euro tra compensi in nero, quota di denaro non versata all'Azienda e somme stipendiali non spettanti. I finanzieri hanno segnalato la vicenda alla sezione regionale della Corte dei conti per danno erariale.