Menu
Corriere Locride
Viola Basket. Monastero: "Contenti della squadra che abbiamo allestito, siamo pronti per la nuova stagione"

Viola Basket. Monastero: …

Il Presidente della Me...

“Basta Vittime Sulla 106”. Siglata oggi la convenzione che permette all'Associazione di tutelare meglio i diritti dei cittadini

“Basta Vittime Sulla 106”. Sig…

Pronti ad azioni legal...

Cittanova: Virginia Raffaele inaugura la 15a Stagione Teatrale

Cittanova: Virginia Raffaele i…

Sarà Virginia Raf...

Calciomercato di Serie D - La Palmese prende il centravanti Orlando

Calciomercato di Serie D - La …

di Sigfrido Parr...

Calcio, Serie D: la gara Paceco-Palmese arbitra Arena di Torre del Greco

Calcio, Serie D: la gara Pacec…

di Sigfrido Parrello -...

Bovalino. Caffè Letterario Mario La Cava: Sabato 16 settembre apertura della stagione 2017 – 2018

Bovalino. Caffè Letterario Mar…

Inaugurerà la nuova st...

Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace agli studenti per il nuovo anno scolastico

Messaggio del Vescovo di Locri…

Caro studente, No, no...

Locri. Oggi giornata di sciopero e presidio dei lavoratori Call&Call Lokroi

Locri. Oggi giornata di sciope…

Le segreterie regional...

Gravi problemi della sanità nelle aree disagiate, il CISADeP chiede un incontro al Ministero della Salute

Gravi problemi della sanità ne…

Il Coordinamento Itali...

Bovalino: Mercoledí 13 settembre commemorazione del 27' anniversario dell'assassinio del Brig. Marino

Bovalino: Mercoledí 13 settemb…

Alle ore 10.30 del 13 ...

Prev Next

Locri. Denunciato medico dell'ospedale: visitava i pazienti in studi privati senza emettere ricevuta

  •   Redazione
Locri. Denunciato medico dell'ospedale: visitava i pazienti in studi privati senza emettere ricevuta

(ANSA) - Visitava i pazienti in regime di "intramoenia allargata", cioè in studi privati al di fuori dalle mura ospedaliere, senza emettere ricevute fiscali ed evitando di versare le quote spettanti all'Azienda sanitaria provinciale dalla quale dipendeva. Un medico dell'ospedale di Locri è stato denunciato dalla Guardia di finanza con l'accusa di peculato e truffa.
I finanzieri, in seguito ad una segnalazione pervenuta al 117, hanno avviato le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Locri sulle prestazioni professionali eseguite dallo specialista, grazie ad un accordo con l'Asp, nei confronti di molti pazienti. E' emerso così l'omesso rilascio delle ricevute sanitarie e la mancata documentazione all'Asp di Reggio Calabria di una somma complessiva pari a 600.000 euro tra compensi in nero, quota di denaro non versata all'Azienda e somme stipendiali non spettanti. I finanzieri hanno segnalato la vicenda alla sezione regionale della Corte dei conti per danno erariale.