Menu
Corriere Locride
Siderno: le associazioni del borgo si mobilitano

Siderno: le associazioni del b…

«Massimo impegno dei C...

Furfaro e Zavettieri: «quali strategie per combattere la 'ndrangheta?!»

Furfaro e Zavettieri: «quali s…

«Da amministratori pub...

Sindacato in lutto si è spento a 67 anni Domenico Serranò: «Grande dirigente ma soprattutto grande Amico»

Sindacato in lutto si è spento…

«La Cisl Funzione Pubb...

Roccella. Domenica 17 febbraio si terrà un evento internazionale sul tema delle migrazioni e della solidarietà tra popoli

Roccella. Domenica 17 febbraio…

“Per un Mediterraneo d...

Regione Calabria. Operativi i tirocini per l'inserimento lavorativo di persone in condizioni di fragilità

Regione Calabria. Operativi i …

Adottato un altro prov...

Agricoltura: primo voto chiave del Parlamento UE sulla PAC

Agricoltura: primo voto chiave…

La Commissione per l’A...

Al Teatro Città di Locri il 16 febbraio in scena “La Malafesta” con Rino Marino e Fabrizio Ferracane

Al Teatro Città di Locri il 16…

«Una pièce di grande s...

“Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Il Direttivo dell’Associazione esprime apprezzamento per le dichiarazioni del Ministro per il Sud

“Basta Vittime Sulla Strada St…

«Nuova S.S.106: aspett...

Nota stampa Uil sulla "vicenda" Sorical

Nota stampa Uil sulla "vi…

Il clima venutosi a cr...

San Valentino, negli uffici postali di Reggio Calabria, Locri e Palmi le cartoline per gli innamorati

San Valentino, negli uffici po…

REGGIO CALABRIA, 5 feb...

Prev Next

Guai per la Palmese, inchiesta delle Fiamme Gialle: utilizzavano fondi sindacali per spese personali. Maxi sequestro di beni a Palmi, tra cui il Club Neroverde

  •   Redazione
Guai per la Palmese, inchiesta delle Fiamme Gialle: utilizzavano fondi sindacali per spese personali. Maxi sequestro di beni a Palmi, tra cui il Club Neroverde

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO:
Palmi, scoperto sodalizio criminoso che sottraeva denaro di associazioni sindacali I fondi venivano poi utilizzati per spese personali, acquisto di immobili e investimenti in attività commerciali. Eseguito maxi sequestro di beni. Tra le società coinvolte, anche la U.S. Palmese Calcio 1912.

I Finanzieri della Compagnia di Palmi, coordinati dal Procuratore della Repubblica di Palmi Dr. Ottavio Sferlazza e dal Sostituto Procuratore D.ssa Anna Pensabene, hanno eseguito un sequestro preventivo di beni disposto dal Giudice per le Indagini Preliminari del locale Tribunale, nei confronti di un sodalizio criminoso, accusato di truffa aggravata ai danni dello Stato, falso, impiego di denaro di provenienza illecita e autoriciclaggio.
Il provvedimento rappresenta l’epilogo di articolate indagini condotte dalle Fiamme Gialle Palmesi nei confronti di una struttura criminosa para-familiare, composta da due soggetti con il ruolo di capi, promotori e organizzatori ed altri 10 soggetti, con il ruolo di compartecipi al sodalizio medesimo.
In tale contesto d’indagine è emerso, nello specifico, che i due soggetti promotori, dapprima nella qualità di rappresentanti formali e, in seguito, di titolari di fatto di due Centri di assistenza fiscale, nonché di molteplici associazioni sindacali, di cui alcune con sede a Roma e Milano, distraevano, per fini personali, cospicue somme di denaro pubblico e privato (costituito dalle somme trattenute per legge dall’INPS ai soggetti iscritti alle varie associazioni sindacali e successivamente riversate a quest’ultime, nonché dalle quote versate dagli associati) attraverso innumerevoli e articolate transazioni finanziarie, mediante l’utilizzo di conti correnti personali nonché delle società e di ulteriori enti associativi, direttamente o indirettamente gestiti dagli stessi.
L’attività investigativa svolta ha consentito di disvelare inoltre le condotte poste in essere dai compartecipi al sodalizio criminoso, i quali si prestavano a rivestire il ruolo di rappresentanti formali delle varie società e/o associazioni sindacali, consentendo ai promotori del sodalizio di mantenere celata la loro partecipazione all’interno delle stesse e perseguire quindi in maniera agevole i propri scopi illeciti. I predetti, inoltre, autorizzati ad operare, in ragione del ruolo rivestito, sui conti correnti delle società e associazioni  formalmente a loro riconducibili, compivano, dietro specifici ordini e indicazioni dei capi dell’organizzazione, operazioni di distrazione del denaro di pertinenza degli enti rappresentati, per fini personali e del tutto estranei allo scopo sociale delle stesse associazioni sindacali, violandone sistematicamente il c.d. “vincolo di destinazione del patrimonio”.
Difatti, dagli accertamenti esperiti, è emerso che i soggetti in questione, utilizzavano i conti degli enti che rappresentavano, alla stregua di un “bancomat”, da cui attingere per soddisfare qualsiasi esigenza personale, tra cui viaggi all’estero, acquisto di gioielli, immobili e autovetture.
Nel corso dell’indagine, sono state accertate inoltre reiterate condotte di abusiva attività finanziaria, nonché di impiego di denaro di provenienza illecita e autoriciclaggio. Ciò in quanto una buona parte del denaro proveniente dalle condotte di appropriazione indebita, veniva concesso in prestito a terzi soggetti, nonché  impiegato in attività economiche (tra cui un bar, un ristorante e un centro fisioterapico) e per la “gestione” di una società di calcio militante in serie D, facente capo ad uno dei promotori del sodalizio criminoso.
Nel dettaglio, le Fiamme  Gialle hanno eseguito:
- il  sequestro preventivo di beni, nella forma per equivalente, sino a concorrenza dell‘importo complessivo di euro 4.479.658,00, nei confronti di BAGALA’ Domenica, BONACCORSO Antonio, BONACCORSO Giovanni, CARBONE Giuseppe, CRISTOFARO Aurelio, CRISTOFARO Vincenzo, FILIPPONE Concetta, ESPOSITO Rossana, CALABRIA Salvatore, LOVECCHIO Francesco, TAVERNA Alessandro, CASTALDO Claudio.
    il sequestro preventivo delle seguenti attività commerciali/associazioni sindacali e relativo patrimonio, facenti capo al sodalizio in argomento:
    Centro Assistenza Fiscale – Conf Lavoratori S.r.l., con sede in Palmi (RC);
    Centro Assistenza Fiscale – Fisco Sicuro S.r.l., con sede in Milano;
    Centro Assistenza Fiscale al Servizio degli Italiani S.r.l., con sede in Roma;
    Ditta individuale “L’opera di BONACCORSO Giovanni” con sede in Palmi (RC);
    Sviluppo S.a.s. di Cristofaro Vincenzo & C., con sede in Palmi (RC);
    Centro Fisioterapico Palmese – CE.PO.FI.PA. S.r.l., con sede in Palmi (RC);
    Famiglia e Fisco S.r.l., con sede in Roma;
    L.A. – Federazione Lavoratori Autonomi – con sede in Milano;
    Conflavoratori – Condeferazione Italiana lavoratori -, con sedein Roma;
    A.P.P. – Sindacato Autonomo Pensionati e Pensionate -, con sede in Roma;
    L.TE.P. – Federazione Lavoratori Temporanei -, con sede in Roma;
    LA.P. – Federazione Lavoratori Agricoli Padani – con sede in Roma;
    Unione Italiana Liberi Professionisti, con sede in Roma;
    I.A.C.A. – Federazione Imprese Agricole Coltivatori Allevatori – con sede in Roma;
    N.P.F. – Associazione Nazionale pensionati Famiglia – con sede in Roma;
    Associazione Holding Famiglia, con sede in Roma;
    Lavoratori Segreteria Territoriale di Roma, con sede in Roma;
    A.S.P.I. – Federazione Autonoma Sindacati Piccoli Imprenditori – con sede in Roma;
    Conflavoratori – Confederazione Italiana Lavoratori Segreteria Territoriale di Palmi – con sede in Palmi (RC);
    Conflavoratori – Confederazione Italiana Lavoratori Segreteria Provinciale di Reggio Calabria – con sede in Reggio Calabria;
    ANLI – Associazione Nazionale Lavoratori Italiani, con sede in Roma;
    U.S. Palmese, società calcistica militante in serie D, nonché il sequestro preventivo di:
    1 terreno ubicato in Palmi;
    2 fabbricati ubicati in Palmi, rispettivamente del valore di euro 140.000,00 e 110.000,00

L’operazione conclusa evidenzia la particolare attenzione di questa Procura della Repubblica e della Guardia di Finanza verso il contrasto di ogni forma di frode con l’obiettivo di recuperare, in maniera concreta ed incisiva, preziose risorse pubbliche distratte dalle originarie finalità per cui sono previste ed erogate, a danno di chi opera onestamente e della collettività.