Menu
Corriere Locride
Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Prev Next

Gioia Tauro. Sequestrati 218 kg di cocaina provenienti dal Sudamerica

  •   Redazione
Gioia Tauro. Sequestrati 218 kg di cocaina provenienti dal Sudamerica

(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 9 SET - Duecentodiciotto chili di cocaina sono stati scoperti e sequestrati nel porto di Gioia Tauro dagli uomini del Comando provinciale dalla Guardia di Finanza di Reggio Calabria e dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane - Ufficio Antifrode di Gioia Tauro.
La droga, allo scopo di eludere i controlli, era stata nascosta in due diversi container con spezie e caffè in sacchi, caricati rispettivamente in Guatemala e nel Costarica e destinati ad Alessandria d'Egitto ed in Sicilia. Anche in questo caso il sistema utilizzato è stato quello del cosiddetto "rip off", consistente nel riporre immediatamente dietro i portelloni dei container, borsoni o trolley da viaggio contenenti i panetti di coca, in modo da poter essere agevolmente prelevati dai trafficanti durante la sosta delle merci nelle aree portuali. La cocaina sequestrata, se messa in commercio avrebbe fruttato oltre 43 milioni di euro.