Menu
Corriere Locride
Parco Aspromonte, l’appello del Presidente Bombino ai candidati

Parco Aspromonte, l’appello de…

“E’ necessario che i f...

Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Prev Next

Gioia Tauro. Altri 216 chili di cocaina intercettati dai finanzieri

  •   Redazione
Gioia Tauro. Altri 216 chili di cocaina intercettati dai finanzieri

(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 11 SET - Nuovo sequestro di cocaina nel porto di Gioia Tauro. Dopo il ritrovamento di 218 chili, sabato scorso, i finanzieri di Reggio Calabria e i funzionari dell'Agenzia delle Dogane, con il coordinamento della Dda reggina, hanno intercettato un carico di altri 216 chili.
La droga era in 10 borsoni nascosti tra sacchi contenenti gomma in granuli provenienti dal Sud America. Secondo le stime della Guardia di finanza, all'origine un kg di foglie di coca viene venduto dal coltivatore a 78 centesimi. Lo stesso quantitativo raffinato, ha un costo di 1.800 euro per il produttore che lo cede ai grossisti tra i 25 e i 30 mila euro.
Considerando che la cocaina può essere tagliata fino ad aumentarne il peso di 4 volte e che allo spaccio un grammo è ceduto a circa 100 euro, è facile immaginare i volumi di denaro incamerati da chi gestisce il traffico", spiega la Finanza.
Dall'inizio dell'anno sono stati sequestrati 1.600 kg di cocaina per un valore, sul mercato, di 650 milioni di euro.