Menu
Corriere Locride
Musica. "Chitarrese": il nuovo brano di Francesco Loccisano

Musica. "Chitarrese"…

Diciotto chili di cord...

Viola Basket. Monastero: "Contenti della squadra che abbiamo allestito, siamo pronti per la nuova stagione"

Viola Basket. Monastero: …

Il Presidente della Me...

“Basta Vittime Sulla 106”. Siglata oggi la convenzione che permette all'Associazione di tutelare meglio i diritti dei cittadini

“Basta Vittime Sulla 106”. Sig…

Pronti ad azioni legal...

Cittanova: Virginia Raffaele inaugura la 15a Stagione Teatrale

Cittanova: Virginia Raffaele i…

Sarà Virginia Raf...

Calciomercato di Serie D - La Palmese prende il centravanti Orlando

Calciomercato di Serie D - La …

di Sigfrido Parr...

Calcio, Serie D: la gara Paceco-Palmese arbitra Arena di Torre del Greco

Calcio, Serie D: la gara Pacec…

di Sigfrido Parrello -...

Bovalino. Caffè Letterario Mario La Cava: Sabato 16 settembre apertura della stagione 2017 – 2018

Bovalino. Caffè Letterario Mar…

Inaugurerà la nuova st...

Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace agli studenti per il nuovo anno scolastico

Messaggio del Vescovo di Locri…

Caro studente, No, no...

Locri. Oggi giornata di sciopero e presidio dei lavoratori Call&Call Lokroi

Locri. Oggi giornata di sciope…

Le segreterie regional...

Gravi problemi della sanità nelle aree disagiate, il CISADeP chiede un incontro al Ministero della Salute

Gravi problemi della sanità ne…

Il Coordinamento Itali...

Prev Next

Gioia Tauro. Altri 216 chili di cocaina intercettati dai finanzieri

  •   Redazione
Gioia Tauro. Altri 216 chili di cocaina intercettati dai finanzieri

(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 11 SET - Nuovo sequestro di cocaina nel porto di Gioia Tauro. Dopo il ritrovamento di 218 chili, sabato scorso, i finanzieri di Reggio Calabria e i funzionari dell'Agenzia delle Dogane, con il coordinamento della Dda reggina, hanno intercettato un carico di altri 216 chili.
La droga era in 10 borsoni nascosti tra sacchi contenenti gomma in granuli provenienti dal Sud America. Secondo le stime della Guardia di finanza, all'origine un kg di foglie di coca viene venduto dal coltivatore a 78 centesimi. Lo stesso quantitativo raffinato, ha un costo di 1.800 euro per il produttore che lo cede ai grossisti tra i 25 e i 30 mila euro.
Considerando che la cocaina può essere tagliata fino ad aumentarne il peso di 4 volte e che allo spaccio un grammo è ceduto a circa 100 euro, è facile immaginare i volumi di denaro incamerati da chi gestisce il traffico", spiega la Finanza.
Dall'inizio dell'anno sono stati sequestrati 1.600 kg di cocaina per un valore, sul mercato, di 650 milioni di euro.