Menu
Corriere Locride
Windsurf. Il reggino Scagliola protagonista in Sardegna

Windsurf. Il reggino Scagliola…

Periodo più intenso de...

Coldiretti: la frutta Calabrese ancora protagonista nella Filiera Agricola Italiana

Coldiretti: la frutta Calabres…

Molinaro: bevanda anal...

Politica. Grazioso Manno presidente del Consorzio di Bonifica di Catanzaro: «Chiefalo commissario provinciale della Lega è un’ottima scelta»

Politica. Grazioso Manno presi…

Riceviamo e pubblichia...

Fattoria della Piana dona un mezzo per la raccolta differenziata al Comune di Candidoni

Fattoria della Piana dona un m…

Mercoledì 20 giugno, a...

La guida turistica "Pronto Estate" giunge alla IX edizione

La guida turistica "Pront…

La guida turistica Pro...

Wwf. I rifiuti del mare in mostra per sensibilizzare

Wwf. I rifiuti del mare in mos…

I volontari del WWF ha...

Coldiretti su rapporto Banca d'Italia: l'agricoltura non arretra nonostante sia sotto attacco ed in Calabria penalizzata

Coldiretti su rapporto Banca d…

Molinaro: la Calabria ...

Lamezia Terme. Lunedì 18, audizioni al Civico Trame per lo spettacolo di Moni Ovadia e Mario Incudine

Lamezia Terme. Lunedì 18, audi…

Si terranno luned...

Falerna. Incontro su "Gli stati generali dei rifiuti in Calabria" con l'assessore Rizzo

Falerna. Incontro su "Gli…

Oggi a Falerna, alla f...

Taurianova: La Cassazione conferma l’estraneità di Ernesto Fazzalari all’operazione “Terramara Closed”

Taurianova: La Cassazione conf…

La quinta sezione dell...

Prev Next

Gioia Tauro. Altri 216 chili di cocaina intercettati dai finanzieri

  •   Redazione
Gioia Tauro. Altri 216 chili di cocaina intercettati dai finanzieri

(ANSA) - GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA), 11 SET - Nuovo sequestro di cocaina nel porto di Gioia Tauro. Dopo il ritrovamento di 218 chili, sabato scorso, i finanzieri di Reggio Calabria e i funzionari dell'Agenzia delle Dogane, con il coordinamento della Dda reggina, hanno intercettato un carico di altri 216 chili.
La droga era in 10 borsoni nascosti tra sacchi contenenti gomma in granuli provenienti dal Sud America. Secondo le stime della Guardia di finanza, all'origine un kg di foglie di coca viene venduto dal coltivatore a 78 centesimi. Lo stesso quantitativo raffinato, ha un costo di 1.800 euro per il produttore che lo cede ai grossisti tra i 25 e i 30 mila euro.
Considerando che la cocaina può essere tagliata fino ad aumentarne il peso di 4 volte e che allo spaccio un grammo è ceduto a circa 100 euro, è facile immaginare i volumi di denaro incamerati da chi gestisce il traffico", spiega la Finanza.
Dall'inizio dell'anno sono stati sequestrati 1.600 kg di cocaina per un valore, sul mercato, di 650 milioni di euro.