Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri, Alessia Modestia è la terza conferma

Sporting Lokri, Alessia Modest…

Il portiere, classe 93...

Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Galleria Limina, Romeo: Anas trovi soluzione immediata

Galleria Limina, Romeo: Anas t…

"Ordinaria o straordin...

Prev Next

Ferruzzano: Inseguì un uomo con l'intento di ucciderlo, arresti domiciliari per un 34enne del luogo

  •   Redazione
Ferruzzano: Inseguì un uomo con l'intento di ucciderlo, arresti domiciliari per un 34enne del luogo

In Ferruzzano Marina, i Carabinieri di della Stazione di Bruzzano Zeffirio hanno tratto in arresto, in ottemperanza all’ordine di espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare emessa dal Tribunale di Locri, Maurizio Lugarà, 34enne del luogo. L’uomo dovrà scontare la pena definitiva di un anno, 6 mesi e 4 giorni di reclusione in regime di detenzione domiciliare, poiché riconosciuto colpevole dei reati di minaccia aggravata, danneggiamento e detenzione illegale e porto in luogo pubblico di armi comuni da sparo, commessi nella mattinata del 23 settembre 2013, allorquando, in preda ad un raptus di follia, avrebbe inseguito, armato, per le vie del Comune di Ferruzzano tale F.V., il quale, per scampare al suo aggressore, aveva trovato rifugio in un ufficio del locale Municipio. A seguito di una minuziosa ricostruzione dell’accaduto eseguita dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Bianco, giunti per primi sul posto, il Lugarà venne tratto in arresto con le medesime odierne accuse.

L’arrestato, espletate formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza per scontarvi la pena.