Menu
Corriere Locride
La Palmese perde anche il ricorso di Nania così resta la penalizzazione di un punto. Ma che brutta situazione

La Palmese perde anche il rico…

di Sigfrido Parrello -...

Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Prev Next

Cosoleto (RC). Tratti in arresto tre giovani di Sinopoli accusati di detenzione ai fini di spaccio di marijuana

  •   Redazione
Cosoleto (RC). Tratti in arresto tre giovani di Sinopoli accusati di detenzione ai fini di spaccio di marijuana

Nella notte tra Giovedì e Venerdì scorsi, a Cosoleto (RC), i Carabinieri della locale Stazione e della Stazione di Delianuova hanno tratto in arresto tre giovani di Sinopoli, ROMEO Carmine di anni 35, ALVARO Giuseppe e FURINA Carmine entrambi di anni 19, accusati a vario titolo del possesso di ingente quantità di stupefacente ai fini di spaccio.

I tre sono stati fermati a bordo del veicolo in uso al ROMEO dalle pattuglie di Cosoleto e Delianuova, impegnate nell’ambito della quotidiana azione di controllo del territorio svolta dall’Arma. All’atto del controllo i tre sono apparsi molto nervosi e, considerato l’orario del controllo e gli specifici precedenti a carico dei tre, i militari hanno voluto approfondire gli accertamenti, sospettando che i giovani nascondessero qualcosa a bordo dell’auto. Nel corso della perquisizione infatti, aperto il bagagliaio dell’auto, i Carabinieri hanno trovato 4 sacchi contenenti circa 15 kg di stupefacente del tipo Marijuana.

L’ingente quantità dello stupefacente non ha lasciato alcun dubbio circa lo scopo della gita dei tre ragazzi, poiché  una volta immesso nel mercato dello spaccio al dettaglio avrebbe fruttato sino ad un importo di circa 50.000 Euro. Resta ora da capire a chi fosse destinato il carico, considerato che la notevole quantità di droga rinvenuta fa presupporre un legame tra i tre arrestati ed esponenti della ‘Ndrangheta. 

Palmi (RC) 09 ottobre 2017