Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Galleria Limina, Romeo: Anas trovi soluzione immediata

Galleria Limina, Romeo: Anas t…

"Ordinaria o straordin...

Roccella: La Guardia Costiera presenta la stagione balneare 2017

Roccella: La Guardia Costiera …

Nella giornata di ieri...

Prev Next

Cinquefrondi. In tre rapinano supermercato: arrestati dalla Polizia

  •   Redazione
Cinquefrondi. In tre rapinano supermercato: arrestati dalla Polizia

In tre, il più grande di appena 20 anni, a volto coperto e armati di pistola hanno rapinato un supermercato di Cinquefrondi e si sono allontanati a bordo di un'auto rubata ma sono stati intercettati, inseguiti e bloccati dalla polizia di Stato. I tre giovani, uno con precedenti specifici, tutti di Rosarno, sono stati arrestati nelle campagne di Maropati. Arraffati i soldi, i rapinatori si erano allontanati in auto. Scattato l'allarme i poliziotti del Commissariato di Polistena sono partiti all'inseguimento. Li hanno intercettati e bloccati dopo una lunga corsa. Uno dei tre impugnava ancora l'arma, una 7,65, ma gli agenti non gli hanno dato il tempo di usarla.