Menu
Corriere Locride
Minacce di morte a Giuseppe Zavettieri. Solidarietá dei Giovani Democratici

Minacce di morte a Giuseppe Za…

Ancora una volta il mo...

PON Scuola, 120 milioni per la cittadinanza globale: ciascuna scuola potrà ricevere fino a 30.000 euro

PON Scuola, 120 milioni per la…

Fedeli: "Competenza in...

X-Factor on the road arriva in Calabria, provini dal 25 al 27 marzo a Reggio, Crotone e Cosenza

X-Factor on the road arriva in…

Sono tre le tappe cala...

Venerdí 21 aprile a San Luca nuova iniziativa per promuovere l'impegno antimafia

Venerdí 21 aprile a San Luca n…

"Dopo l'iniziativa di ...

Arresto Santo Vottari. Il Ministro Minniti si congratula con i Carabinieri

Arresto Santo Vottari. Il Mini…

Il ministro dell'Inter...

Rilevate gravi irregolarità nella gestione del Canile Municipale di Reggio Calabria

Rilevate gravi irregolarità ne…

Dalle prime ore di ogg...

Regione. Assessore Rizzo: Proseguono le attività per la tutela dell'habitat

Regione. Assessore Rizzo: Pros…

Procede a ritmo serrat...

Locri. L'Osservatorio Ambientale organizza la "Giornata Mondiale Dell'acqua"

Locri. L'Osservatorio Ambienta…

In collaborazione con ...

Delianuova. Gli appuntamenti dell'Associazione Culturale “Nicola Spadaro” con i "Solisti del Cilea"

Delianuova. Gli appuntamenti d…

Comunicato. Al fi...

Riforma aree protette, per il WWF un grave passo indietro

Riforma aree protette, per il …

Il testo di riforma de...

Prev Next

Ciminà: Ennesimo rinvenimento di armi

  •   Redazione
Ciminà: Ennesimo rinvenimento di armi

Continuano i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Comando Gruppo Carabinieri di Locri, finalizzati alla repressione dei reati attinenti le armi.

In tale ambito,i Carabinieri sono stati impiegati in numerosi rastrellamenti, anche in orari serali e alle prime luci del giorno, nelle aree rurali dell’entroterra della locride, alla ricerca di armi e materiale esplodente, con particolare attenzione alle zone aspromontane ricadenti nei comuni di Ciminà, San Luca e Platì, ispezionando ampie zone boschive, casolari abbandonati, pozzi ed anfratti naturali.

Tale attività ha già consentito, dall’inizio dell’anno, di ritrovare numerose armi e munizioni e, in particolarenelle zone periferiche dei comuni del circondario di Locri. L’ultimo risale a circa due settimane fa, quandoi Carabinieri della Stazione Sant’Ilario dello Jonio, unitamente ai colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, RACO Saverio, 42enne di Ciminà, già noto alle FF.OO., per ricettazione e detenzione abusiva di armi clandestine.

Anche ieri, sempre i Carabinieri della Stazione di Sant’Ilario dello Jonio, con la preziosa collaborazione dei colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria”, nel corso di un rastrellamento in località Pianto Moleti, sita nel comune di Ciminà, hanno rivenuto in un terreno demaniale, occultato tra la fitta vegetazione, un fucile, tipo doppietta, calibro 20 con matricola punzonata, in ottimo stato di conservazione e funzionante unitamente a nr. 89 munizioni calibro 12 a pallini.

L’arma e le munizioni rinvenute sono state sottoposte a sequestro in attesa di dei conseguenti accertamenti tecnici che saranno disposti dall’A.G.


Bovalino

Locri

Gerace

Siderno

Marina di Gioiosa Jonica

Gioiosa Jonica

Roccella Jonica

Caulonia

Monasterace

Stilo

Ardore

Benestare

Bianco

Brancaleone

Casignana

San Luca

Platí

Africo

Staiti

Bruzzano Zeffirio

Ferruzzano

Samo

Grotteria

Palizzi

Mammola

Riace

Sant'Ilario dello Jonio

Careri

Antonimina

Sant'Agata del Bianco

Caraffa del Bianco

Bivongi

Portigliola

Pazzano

Placanica

Camini

Stignano

Canolo

San Giovanni di Gerace

Agnana Calabra

Ciminá

Martone