Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Galleria Limina, Romeo: Anas trovi soluzione immediata

Galleria Limina, Romeo: Anas t…

"Ordinaria o straordin...

Roccella: La Guardia Costiera presenta la stagione balneare 2017

Roccella: La Guardia Costiera …

Nella giornata di ieri...

Prev Next

Caulonia: Rapina giovane di Stignano, arrestato 30enne

  •   Redazione
Caulonia: Rapina giovane di Stignano, arrestato 30enne

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Roccella Jonica, unitamente ai colleghi della Stazione di Caulonia Marina hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, per rapina impropria, porto di armi od oggetti atti a offendere e danneggiamento aggravato, HASSAN OUMAR, 30enne originario del Ciad ma senza fissa dimora.

Militari dell’Arma, a seguito di richiesta pervenuta sull’utenza pronto intervento “112”, sono intervenuti presso la villa comunale di Caulonia Marina dove il prevenuto, dopo aver sottratto un oggetto a un giovane studente di Stignano, l’avrebbe prima colpito al volto con schiaffi e calci, poi  minacciato con un coltello a serramanico e infine gli avrebbe lanciato contro alcuni frammenti di un mattone staccato dalla cornice di una fontana presente in quella piazza.

Solo il pronto intervento dei Carabinieri, che hanno bloccato l’Hassan, ha impedito che la situazione degenerasse.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro mentre l’arrestato è stato associato presso la casa circondariale di Locri come disposto dall’A.G..