Menu
Corriere Locride
“Reggio chiama Rio - fatti di musica Brasil Festival”: Hamilton de Holanda infiamma l’Arena

“Reggio chiama Rio - fatti di …

Si è chiusa con il tri...

Cittanova. Scuola di Recitazione della Calabria: al via le nuove audizioni

Cittanova. Scuola di Recitazio…

In cantiere l'ambizios...

Giovanni Tocci medaglia di bronzo ai campionati mondiali di tuffi a Budapest 2017

Giovanni Tocci medaglia di bro…

Giovanni Tocci, giovan...

Panchina Palmese, Ferraro prima scelta. Vertenze pagate ed il 21 Luglio la definitiva iscrizione

Panchina Palmese, Ferraro prim…

di Sigfrido Parrello -...

Genti di Calabria ed i Colori del Cielo. Appuntamento a Tuscania (VT) il 24 luglio per i lavori di Pino Bertelli e Francesco Mazza

Genti di Calabria ed i Colori …

Sarà presentato il pro...

Coldiretti: bene la legge sugli agrumeti caratteristici approvata dalla commissione agricoltura della camera

Coldiretti: bene la legge sugl…

In Calabria interessat...

Calcio, Serie D - Aventi diritto, chiuse le iscrizioni. Per adesso la Palmese c’è!

Calcio, Serie D - Aventi dirit…

di Sigfrido Parrello -...

Sant'Ilario dello Ionio: domenica prossima "Migrazioni"

Sant'Ilario dello Ionio: domen…

Domenica 16 luglio, al...

Calcio - L'AIA nazionale ufficializza le promozioni degli arbitri calabresi

Calcio - L'AIA nazionale uffic…

di Sigfrido Parrello -...

Siderno. Sabato 8 luglio, presentazione del libro di Fausta Ivaldi "Una vita esagerata"

Siderno. Sabato 8 luglio, pres…

SIDERNO - «A mia madre...

Prev Next

Canolo: Arrestati due fratelli sorvegliati speciali

  •   Redazione
Canolo: Arrestati due fratelli sorvegliati speciali

I Carabinieri della Stazione di Agnana Calabra, unitamente ai colleghi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Locri, hanno tratto in arresto i fratelli D’AGOSTINO Domenico e Raffaele, rispettivamente di 69 e 61 anni, di Canolo, conviventi, in atto sottoposti alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S., per furto aggravato e violazione degli obblighi relativi alla citata misura di prevenzione.

I Carabinieri, nel corso di una perquisizione domiciliare, avrebbero accertato la manomissione del contatore dell’Enel della loro abitazione al fine di eludere i reali consumi di corrente.

Il materiale elettrico utilizzato per commettere il reato è stato sottoposto a sequestro mentre gli arrestati sono stati associati presso la Casa Circondariale di Locri come disposto dall’A.G..


Tags

Canolo,