Menu
Corriere Locride
Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Regione Calabria. Approvato testo di legge "interventi per il sistema del cinema e dell'audiovisivo"

Regione Calabria. Approvato te…

Con l’approvazione del...

Taurianova. Tutto pronto per l’edizione 2018 del Carnevale Taurianovese

Taurianova. Tutto pronto per l…

La cittadina della Pia...

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il contratto per 1,2 mln di dipendenti”

Scuola. Fedeli: “Rinnovato il …

Madia: “Rinnovo ricono...

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il capolista del collegio plurinominale Calabria 2 presenterà la "Lista del Popolo"

Reggio. Venerdi 9 Febbraio il …

Domani- Venerdi 9 Febb...

Reggio. Sabato 10 febbraio si terrà la presentazione del libro di Michele Cannavò "Scatti di luci"

Reggio. Sabato 10 febbraio si …

"Scatti di luce, ...

Locri. Venerdì 9 Febbraio il Circuito Teatrale "Teatro Sud Calabria" presenta: "Felici Matrimoni"

Locri. Venerdì 9 Febbraio il C…

Felici Matrimoni: ...

Prev Next

Brancaleone: denunciato a piede libero un 45enne del posto per simulazione di reato

  •   Redazione
Brancaleone: denunciato a piede libero un 45enne del posto per simulazione di reato

Nella mattinata odierna i Carabinieri della Stazione di Brancaleone, al termine di approfondite indagini, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria L.P., un commerciante del posto di 45 anni, ritenuto responsabile di simulazione di reato.

I fatti, di cui ora dovrà rispondere in Tribunale, risalgono alla sera del 20 novembre 2016, quando attorno alle 21, nel centro di Reggio Calabria, il suo scooter è rimasto coinvolto in un inseguimento ad alta velocità con la Polizia Municipale. A bordo vi erano tre giovani, in corso di identificazione, i quali hanno dapprima forzato l’alt impostogli dagli agenti per poi darsi alla fuga commettendo gravi infrazioni al codice della strada e mettendo a repentaglio la sicurezza di numerosi altri utenti della strada, oltre che la loro. Poco dopo lo scooter era stato ritrovato dagli agenti abbandonato lungo la pubblica via e posto sotto sequestro amministrativo. L’odierno indagato, probabilmente preoccupato per quanto accaduto, aveva chiamato il numero unico di emergenza 112 per segnalare il furto del proprio ciclomotore e, pochi giorni dopo, aveva formalizzato la relativa denuncia presso la Stazione Carabinieri di Brancaleone.

Le indagini nei suoi confronti si sono avviate immediatamente, in quanto la ricostruzione dei fatti fornita dal commerciante è apparsa sin da subito incongruente; e così, a distanza di pochi mesi e dopo aver svolto complesse attività investigative, anche di natura tecnica, i Carabinieri sono riusciti a raccogliere sufficienti elementi per deferire L.P. in stato di libertà per simulazione di reato.