Menu
Corriere Locride
Sporting Lokri: Sara Borello, operazione e riconferma

Sporting Lokri: Sara Borello, …

La calcettista amarant...

Locri. Con la cerimonia di premiazione si conclude sabato 27 maggio il Concorso "ZALEX Arte&Regole" VII edizione

Locri. Con la cerimonia di pre…

"Tutela delle nostre s...

CC Locri: Domani l'inaugurazione di una stanza dedicata alle vittime di violenza

CC Locri: Domani l'inaugurazio…

Domani, 24 maggio 2017...

Notte e Festa Europea dei Musei. Apertura straordinaria anche a Locri e Monasterace

Notte e Festa Europea dei Muse…

Il Ministero dei beni ...

I giovani talenti calabresi e lucani del progetto Young at Art del Maca approdano a Torino

I giovani talenti calabresi e …

A partire da vene...

San Giovanni di Gerace. Avviso pubblico per la selezione di 15 lavoratori

San Giovanni di Gerace. Avviso…

Comunicato stampa - Av...

Amministrative 2017. Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace

Amministrative 2017. Messaggio…

Mi rivolgo con partico...

Coppa Regione Prima Categoria. Domenica 14 maggio Bovalinese-Rombiolese

Coppa Regione Prima Categoria.…

Domenica 14 maggi...

Galleria Limina, Romeo: Anas trovi soluzione immediata

Galleria Limina, Romeo: Anas t…

"Ordinaria o straordin...

Roccella: La Guardia Costiera presenta la stagione balneare 2017

Roccella: La Guardia Costiera …

Nella giornata di ieri...

Prev Next

Bovalino: Viola il divieto di avvicinamento all'ex compagna, arrestato 30enne

  •   Redazione
Bovalino: Viola il divieto di avvicinamento all'ex compagna, arrestato 30enne

I Carabinieri della Stazione di Bovalino, a conclusione di una mirata attività di indagine, hanno tratto in arresto N.D., 30enne del posto, ritenuto responsabile di violazione degli obblighi imposti dall’Autorità Giudiziaria, in esecuzione a un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Locri che ha concordato a pieno con le risultanze rapportate dall’Arma.

L’uomo era sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dell’ex compagna, in quanto indagato per atti persecutori poiché, per futili motivi, negli ultimi tempi avrebbe minacciato e molestato, con condotte reiterate, l’ex fidanzata, cagionandole un perdurante e grave stato di ansia, di paura e un fondato timore per la propria incolumità e dei propri familiari, tali da costringerla ad alterare le proprie abitudini di vita.

Secondo quando accertato dai Carabinieri, l’arrestato avrebbe più volte violato il citato provvedimento cautelare imposto dall’Autorità Giudiziaria, continuando nelle condotte persecutorie.