Menu
Corriere Locride
La Palmese perde anche il ricorso di Nania così resta la penalizzazione di un punto. Ma che brutta situazione

La Palmese perde anche il rico…

di Sigfrido Parrello -...

Diocesi di Locri-Gerace. A Gerace il XIV incontro di studi bizantini

Diocesi di Locri-Gerace. A Ger…

Sabato 14 e domenica 1...

Cittanovese, è l'ora del derby! Domenica prossima al "Morreale – Proto" arriva la Palmese di mister Pellicori

Cittanovese, è l'ora del derby…

La Società: «Appuntame...

Ambiente. Galletti, oltre 13 milioni al Centro-Sud per mobilità sostenibile: un milione a Reggio Calabria

Ambiente. Galletti, oltre 13 m…

Da decreto casa-scuola...

Sant'Ilario dello Ionio (RC). Sabato prossimo "In Terra Santa – Sulle orme di Gesù di Nazareth"

Sant'Ilario dello Ionio (RC). …

Nazareth, il fiume Gio...

Richiesta di LocRinasce indirizzata alle competenti Autorità territoriali in materia di tutela dei corsi d’acqua

Richiesta di LocRinasce indiri…

Riceviamo e pubblichia...

Casa della Salute di Scilla, ripristinato il servizio H24. Vizzari: “Fare rete porta sempre risultati. Ora impegno per valorizzazione della struttura”

Casa della Salute di Scilla, r…

“Fondamentale”: così R...

Reggio. Teatro della Girandola, Terza stagione della rassegna “Approdi”: Cartellone teatrale 2017

Reggio. Teatro della Girandola…

Il Teatro della Girand...

Prev Next

Bivongi: Due arrestati per furto

  •   Redazione
Foto di repertorio Foto di repertorio

Continuano i servizi effettuati dall’Arma dei Carabinieri per prevenire e reprimere reati in materia ambientale e soprattutto di tutela del territorio da eventi umani fortemente incisivi sull’equilibrio idrogeologico.

Tale strategia messa in campo dai militari del Gruppo di Locri, tramite le Compagnie di Bianco, Locri e Roccella, ha già dato i primi riscontri posto che, come si ricorderà, quest’anno nei mesi di marzo e aprile sono state arrestate alcune persone sorprese a rubare materiale inerte in zone sottoposte a vincolo paesaggistico e ad altro rischio idrogeologico.

Anche ieri a Bivongi, i militari della Stazione Carabinieri di Stilo, hanno sorpreso due giovani, Murace Luca, 24enne del posto e Dibba Siaka, 19 del Gambia beneficiario del cd progetto “SPRAR”, i quali stavano prelevando indebitamente del materiale inerte del letto della fiumara “Pardalà”, sita in quella Località “Ponte Vina”, area gravata da vincolo paesaggistico e ricadente in zona ad alto rischio idrogeologico.

I due ragazzi, alla vista della pattuglia dell’Arma, hanno accennato a una fuga ma sono stati prontamente raggiunti, bloccati e identificati.

I mezzi usati per il furto del materiale sono stati sottoposti a sequestro mentre gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari come disposto dall’A.G..