Menu
Corriere Locride
Settimana Solidale Dell'Unione dei Comuni della Valle del Torbido

Settimana Solidale Dell'Unione…

Per una maggiore consa...

Scuola di Recitazione della Calabria: il calabrese Vincenzo Petullà selezionato nel cast della serie Tv "Trust"

Scuola di Recitazione della Ca…

C'è anche il calabrese...

Il vescovo di Assisi a Reggio venerdì 17 per presentare il suo libro “L’economista di Dio”

Il vescovo di Assisi a Reggio …

Ospite dell’associazio...

Reggio. Il Teatro della Girandola presenta la terza stagione: “Il vento che muove”

Reggio. Il Teatro della Girand…

Cartellone teatrale 20...

Reggio. Il concerto unico in Italia di Yamandu Costa chiude il Festival “Reggio chiama Rio” il 28 novembre al Teatro Cilea

Reggio. Il concerto unico in I…

Dopo il successo della...

Oliverio ha premiato a Milano gli Ambasciatori della Calabria 2017

Oliverio ha premiato a Milano …

"È un grande onore e m...

Siderno (RC): alla Calliope Mondadori incontro con Peppe Baldessarro, autore del libro "Questione di rispetto" (Rubbettino editore)

Siderno (RC): alla Calliope Mo…

Venerdì 10 novembre 20...

Locri. Sporting Lokrians vs Futsal futbol Cagliari: gara difficile ma non impossibile

Locri. Sporting Lokrians vs Fu…

Domani attracca in Cal...

Domenica 5 novembre una grande festa a Rosarno per presentare i progetti FaRo e ArgoMens

Domenica 5 novembre una grande…

Un bene comune che vie...

Prev Next

Arrestato a Genova l’uomo che uccise vigile urbano a Canolo

  •   Redazione
Arrestato a Genova l’uomo che uccise vigile urbano a Canolo

Andava in giro per i vicoli di Genova con una pistola con il colpo in canna e un coltello a scatto.

Per questo ieri sera Salvatore Tafaria, 51 anni, originario della provincia di Reggio Calabria, è stato arrestato dai poliziotti del commissariato Centro. L’uomo nel 1985 aveva sparato e ucciso un vigile urbano a Canolo, nella Locride.

Condannato in appello a 24 anni di reclusione, era uscito nel 2006 grazie all’indulto. Ieri sera, in vico Pepe, alla vista dei poliziotti ha provato allontanarsi insieme ad un’altra persona.
È stato bloccato mentre tentava di disfarsi della pistola.

Nessuna traccia dell’amico, spartito nei vicoli. Le perquisizioni svolte nell’auto, sulla moto e nell’abitazione dell’arrestato, nel quartiere Rivarolo, hanno permesso di sequestrare 2 manganelli telescopici, 20 munizioni. Le indagini dei poliziotti proseguono per cercare di scoprire per quale motivo l’uomo girasse armato.