Menu
Corriere Locride
Cresce l'attesa per il Carnevale dell'Area Grecanica a Brancaleone

Cresce l'attesa per il Carneva…

Consueto appuntamento ...

“Innocenti”, la Scuola di Recitazione della Calabria in scena giovedi 20 febbraio a Cittanova

“Innocenti”, la Scuola di Reci…

Andrà in scena giovedì...

Cinquefrondi. "Stato di degrado delle strade": Il Sindaco scrive alla Città Metropolitana di Reggio Calabria

Cinquefrondi. "Stato di d…

COMUNE DI CINQUEFRONDI...

Cinquefrondi. La fondazione Lanzino ed il Comune sottoscrivono protocollo di intesa. Il 22 febbraio presentazione del progetto

Cinquefrondi. La fondazione La…

In data odierna l'Am...

Nota stampa di Uil - Fp su: «emergenza carenza farmaci nella farmacia del Presidio Ospedaliero di Locri»

Nota stampa di Uil - Fp su: «e…

«Siamo venuti casualme...

Operazione “Polo Solitario”: «Revocata la misura cautelare a Teresa Ammendola»

Operazione “Polo Solitario”: «…

Nell’ambito dell’”Oper...

Siderno. Sabato 8 febbraio da MAG si presenta la raccolta poetica di Antonio Pileggi

Siderno. Sabato 8 febbraio da …

Sensazioni. Visioni. I...

Tre giorni contro le mafie a Vibo Valentia per la rinascita del Sud

Tre giorni contro le mafie a V…

«E’ una libera scelta,...

Bovalino. Ingresso libero per il match di domenica prossima Gallico - Catona

Bovalino. Ingresso libero per …

#NextMatch #Boval...

Siderno. Progettazione sociale: «le periferie Sidernesi ottengono l’ennesimo riconoscimento»

Siderno. Progettazione sociale…

La proposta progettual...

Prev Next

Sant'Agata: Sequestrata discarica abusiva in area di 1.000mq

  •   Redazione
Sant'Agata: Sequestrata discarica abusiva in area di 1.000mq Sant'Agata: Sequestrata discarica abusiva in area di 1.000mq

I Carabinieri della Stazione di Caraffa del Bianco, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale, hanno sottoposto a sequestro un’area di circa  1000 mq, sita in Sant’Agata del Bianco – C.da Runcatina, che nel tempo era stata utilizzata come discarica abusiva a cielo aperto.

Durante il sopralluogo si è accertato che, nell’area oggetto di controllo, erano stati sversati nel corso del tempo rifiuti speciali – pericolosi e non – quali calcinacci, materiali di risulta da lavorazioni edili, vecchi elettrodomestici e parti di essi, materassi e pneumatici usurati, coperture in eternit, nonché suppellettili di varia natura.