Menu
Corriere Locride
Viola Basket. Monastero: "Contenti della squadra che abbiamo allestito, siamo pronti per la nuova stagione"

Viola Basket. Monastero: …

Il Presidente della Me...

“Basta Vittime Sulla 106”. Siglata oggi la convenzione che permette all'Associazione di tutelare meglio i diritti dei cittadini

“Basta Vittime Sulla 106”. Sig…

Pronti ad azioni legal...

Cittanova: Virginia Raffaele inaugura la 15a Stagione Teatrale

Cittanova: Virginia Raffaele i…

Sarà Virginia Raf...

Calciomercato di Serie D - La Palmese prende il centravanti Orlando

Calciomercato di Serie D - La …

di Sigfrido Parr...

Calcio, Serie D: la gara Paceco-Palmese arbitra Arena di Torre del Greco

Calcio, Serie D: la gara Pacec…

di Sigfrido Parrello -...

Bovalino. Caffè Letterario Mario La Cava: Sabato 16 settembre apertura della stagione 2017 – 2018

Bovalino. Caffè Letterario Mar…

Inaugurerà la nuova st...

Messaggio del Vescovo di Locri-Gerace agli studenti per il nuovo anno scolastico

Messaggio del Vescovo di Locri…

Caro studente, No, no...

Locri. Oggi giornata di sciopero e presidio dei lavoratori Call&Call Lokroi

Locri. Oggi giornata di sciope…

Le segreterie regional...

Gravi problemi della sanità nelle aree disagiate, il CISADeP chiede un incontro al Ministero della Salute

Gravi problemi della sanità ne…

Il Coordinamento Itali...

Bovalino: Mercoledí 13 settembre commemorazione del 27' anniversario dell'assassinio del Brig. Marino

Bovalino: Mercoledí 13 settemb…

Alle ore 10.30 del 13 ...

Prev Next

Regione. Assessore Rizzo: Proseguono le attività per la tutela dell'habitat

  •   Redazione
Regione. Assessore Rizzo: Proseguono le attività per la tutela dell'habitat

Procede a ritmo serrato l’attività dell’Assessora regionale  all’Ambiente Antonella Rizzo che, anche sul fronte della spesa dei Fondi comunitari previsti per la tutela ed il ripristino degli habitat e delle specie, sta determinando una vera e propria inversione di tendenza in termini di efficienza e di buona amministrazione. Rispetto al passato è cambiato anche il metodo che l’Assessora Rizzo, coadiuvata dal Dirigente del Settore Parchi del Dipartimento Ambiente Giovanni Aramini, sta portando avanti affinché la spesa delle risorse messe a disposizione dalla Comunità Europea a tutela dell’ambiente raggiunga l’obiettivo ottimale. Una amministrazione trasparente che decide sulla base delle istanze e delle osservazioni dei portatori d’interesse.La linea che si sta seguendo è infatti basata sul metodo della concertazione e del confronto con i soggetti beneficiari; nel caso specifico si tratta del bando che riguarda la conservazione ed il ripristino della bio-diversità nell’ambito della Rete Natura 2000 e dei siti di Interesse Comunitario (SIC) finalizzato a valorizzare il patrimonio della flora e della fauna  terrestre e marina. Il tutto avendo presente  anche una visione di sviluppo del territorio che parta, anche dal punto di vista dell’offerta turistica del sistema Calabria, proprio dalla sue risorse naturali. A questo scopo l’Assessora Rizzo ha incontrato in una prima riunione i responsabili dei Parchi Nazionali della Calabria insieme ai rappresentanti delle Università ai quali, illustrando le linee guida del bando, ha chiesto di supportare e di sostenere le Associazioni Ambientaliste che da anni svolgono su tutto il territorio un lavoro meritorio molto spesso senza mezzi e senza risorse. Una sorta di azione di  scambio di buone prassi che le Università dovranno garantire insieme al sistema Parchi e che verrà espletato con l’ausilio dell’Osservatorio Regionale per la Biodiversità. La proposta è stata accolta con molto favore sia dai rappresentanti degli atenei calabresi sia dagli Enti Parco che hanno molto apprezzato il metodo del confronto e della concertazione adottata dall’Assessorato all’Ambiente. Hanno infatti definito questo un momento storico, una vera e propria svolta dove le conoscenze e le competenze accademiche possono espletarsi a sostegno dell’azione più diretta delle Associazioni che saranno i soggetti beneficiari del bando. Sono dunque  disponibili circa 3 milioni di euro per progetti mirati esclusivamente alla tutela ed al ripristino degli habitat in un sistema di aree protette che copre il 40% di territorio regionale, la percentuale più alta rispetto a tutte le altre Regioni Italiane. In una successiva riunione, dopo i Parchi e le Università, l’Assessora Rizzo ha incontrato le Associazioni ed i Consorzi di Bonifica. Questi ultimi, per la prima volta coinvolti in un progetto che riguarda l’Ambiente, hanno plaudito all’azione mirata e sinergica che l’Assessora sta coordinando con l’intento di ottimizzare le risorse finanziarie comunitarie al fine di indirizzare correttamente la programmazione per la protezione delle Biodiversità. Del resto è la prima volta che in Calabria viene messo a disposizione un finanziamento cospicuo in tempi rapidi. Infatti, entro una decina di giorni, dopo aver preso atto delle osservazioni che produrranno i soggetti beneficiari, sarà pubblicato il bando che permetterà alle Associazioni di presentare i progetti.