Menu
Corriere Locride
Parco Aspromonte, l’appello del Presidente Bombino ai candidati

Parco Aspromonte, l’appello de…

“E’ necessario che i f...

Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Prev Next

Depuratore consortile di contrada Sant'Antonio: "entro marzo serve il Consorzio dei 4 Comuni"

  •   Redazione
Nella foto la stazione di sollevamento S6 Nella foto la stazione di sollevamento S6

Ormai è questione di qualche settimana e i lavori all’impianto consortile di depurazione di Benestare, Bianco, Bovalino e Casignana saranno completati. I tecnici dell’Idrotecnica Srl in questi giorni stanno sistemando definitivamente le stazioni di sollevamento S 20- 08, la S 5 e la S6, che è una delle più importanti essendo quella più vicina al depuratore. Ed è la S6 infatti la stazione di sollevamento nella quale confluiscono i reflui dei quattro paesi interessati, prima di raggiungere il depuratore di contrada Sant’Antonio. Per questo alla S6 sono state installate delle pompe molto potenti e un sistema di controllo elettronico simile a quello installato alla S3, a Nord del Careri, controllabile a distanza. La S 20 – 08 è stata rialzata in modo da non essere invasa dalle acque del torrente Careri in una eventuale piena, e sono state messe nuove condotte, visto che in un tratto non c’erano più e quelle esistenti erano deteriorate. La Idrotecnica Srl in circa tre mesi ha quasi completato un’opera che fino a poco tempo fa sembrava impossibile, merito dei tecnici e di tutti i loro collaboratori che hanno dimostrato sul campo la loro professionalità. Saranno comunque loro a collaudare l’impianto e a condurne la gestione per tre mesi, poi sarà il Consorzio dei quattro Comuni a prenderla in carico. Ed infatti il loro auspicio è che i Comuni in questioni riusciranno entro marzo a costituire l’indispensabile Consorzio.