Menu
Corriere Locride
L’evento “Musica nei musei e nei borghi” fa tappa a Stilo

L’evento “Musica nei musei e n…

Fa tappa a Stilo il to...

Cosenza. Venerdì 22 febbraio sarà celebrata la GIORNATA dedicata al DIALETTO E LINGUE LOCALI Minoranze Linguistiche

Cosenza. Venerdì 22 febbraio s…

GIORNATA dedicata al D...

Promozione della salute a scuola, Bussetti e Grillo presentano documento congiunto

Promozione della salute a scuo…

“Verso una Scuola che ...

Gioiosa Ionica. “Nati 80... Amori e non”: la brillante commedia di Claudio Tortora sul palco del Teatro Gioiosa

Gioiosa Ionica. “Nati 80... Am…

«Sabato 23 febbraio co...

Nota Stampa Uil Calabria sulla vertenza Gioia Tauro

Nota Stampa Uil Calabria sulla…

«La riunione tenutasi ...

Melito. Nota stampa della minoranza consiliare in merito al rischio dissesto

Melito. Nota stampa della mino…

In quest’ultimo period...

Taurianova. Incontro in prefettura per scongiurare una terza azione di sciopero dei lavoratori dipendenti della Società AVR S.p.a.

Taurianova. Incontro in prefet…

Si è tenuto, presso la...

Legambiente Calabria: restiamo vigili sulle azioni di demolizione

Legambiente Calabria: restiamo…

È dei giorni scorsi la...

Reggio Calabria. Aggiornamenti ed anticipazioni sull’attività dell’AICC

Reggio Calabria. Aggiornamenti…

A due mesi dalla rifon...

Metrocity, a Palazzo Alvaro la prima riunione dell’Ufficio del Garante Infanzia

Metrocity, a Palazzo Alvaro la…

Si è tenuta mercoledì ...

Prev Next

Decreto di risanamento e bonifica dei siti inquinati del territorio calabrese: «nessun intervento di “Bonifica” per il Sito della ex Fornace “La Tranquilla”»

  •   Redazione
Decreto di risanamento e bonifica dei siti inquinati del territorio calabrese: «nessun intervento di “Bonifica” per il Sito della ex Fornace “La Tranquilla”»

«Apprendiamo dagli organi di stampa, e dall’autorevole voce del TG3 Calabria, che nel Decreto di risanamento e bonifica dei siti inquinati del territorio calabrese, il Governo ha stanziato la somma di 46 milioni di euro, ma questi fondi non prevedono nessun intervento di “Bonifica” per il Sito della ex Fornace “La Tranquilla” ricadente nel territorio Sancalogerese. Nonostante è acclarato, con clamorosa scoperta effettuata dal Comando Provinciale Guardia di Finanza di Vibo Valentia in data 20 Luglio 2011, che nel suddetto luogo vi erano sotterrati e rinvenuti ben 136 mila tonnellate di rifiuti altamente pericolosi.  La ex Fornace “Tranquilla” riceveva per smaltire sotto forma di laterizi i fanghi inquinati da una serie di imprese calabresi e pugliesi, che a loro volta li raccoglievano da una “società nazionale leader nella produzione di energia elettrica”, fino al momento non specificata dagli inquirenti. Il trattamento, però, avveniva soltanto sulla carta, e in realtà i fanghi – contenenti tra l’altro nichel e vanadio, finivano sotto terra, sia all’interno che all’esterno dell’azienda, in campi agricoli e frutteti. Tanto che il prefetto di Vibo Valentia ne aveva ordinato la distruzione di tutti i prodotti agricoli raccolti intorno alla Fornace. Ebbene un lungo periodo di silenzio e di inattività è trascorso sulla bonifica di questi materiali, che “potrebbero supporre” essere “causa o concausa” dell’elevato tasso di mortalità per vari tumori che hanno colpito e ancora colpiscono la popolazione del comprensorio del vibonese e della vicinissima Piana di Rosarno (il sito dista appunto appena 7 Km). Il Coordinamento della Piana e il Coordinamento Provinciale di Vibo Valentia di Fratelli d’Italia, in sinergia, rimanendo basiti ed esterrefatti, esprimono il proprio rammarico e dissenso a questa incredibile quanto vergognosa decisione da parte del Governo Nazionale. Quindi chiediamo a gran voce che al più presto il Ministro dell’Ambiente riveda la posizione del Governo e si impegni a bonificare e sanificare l’area coinvolta. Poiché non possono assolutamente esserci interventi a macchia di Leopardo, lasciando presagire che la volontà di questo Esecutivo viaggi a “velocità diverse e differenti”. Invitiamo il Sindaco di San Calogero, L’Avv Nicola Brosio a sostenere questa battaglia nell’interesse del territorio amministrato, altresì invitiamo la Deputazione calabrese di qualsiasi colore politico di intervenire a favore della Bonifica della Fornace “La Tranquilla”. In mancanza di un fattivo riscontro “Politico” è auspicabile una mobilitazione della popolazione interessata alla quale non faremo mancare la nostra vicinanza e sostegno per un immediato intervento “risanatorio” di questo “martoriato territorio”».
Aurelio Timpani Coordinatore FDI Piana di Rosarno – Gioia Tauro
Antonello Fuscà Coordinatore Provinciale FDI Vibo Valentia.