Menu
Corriere Locride
"Istanti" di Bruno Panuzzo: «una nuova scommessa vinta!»

"Istanti" di Bruno P…

La distribuzione ed il...

Monasterace. Venerdì 27 luglio si terrà il concerto di Fabio Macagnino "Candalìa by the Jasmine Coast"

Monasterace. Venerdì 27 luglio…

Concerto di Fabio Maca...

Marco Rizzo a Siderno incontra i comunisti e i cittadini

Marco Rizzo a Siderno incontra…

In un periodo di grave...

Reggio. Mercoledì 18 luglio inizia la seconda edizione de “Il Talento sei Sud”

Reggio. Mercoledì 18 luglio in…

AperiSud, le eccellenz...

La Cassazione conferma che a Chivasso (To) non esiste una cosca di ‘ndrangheta Gioffrè-Ilacqua

La Cassazione conferma che a C…

Gli indagati per assoc...

Roccelletta di Borgia. Il “Premio Riccio d’Argento“ sarà consegnato domani a Caetano Veloso, in concerto al Parco Scolacium

Roccelletta di Borgia. Il “Pre…

Sarà consegnato domani...

Coldiretti: il Consorzio di bonifica di Trebisacce continuerà a garantire l’irrigazione agli agricoltori dell’Alto Ionio cosentino

Coldiretti: il Consorzio di bo…

“Che ci possa essere a...

Rotary Club Reggio Calabria Est, Giuseppe Squillace nuovo presidente

Rotary Club Reggio Calabria Es…

Passaggio del "collare...

Bovalino. Lunedì 16 luglio il Caffè Letterario Mario La Cava organizza un incontro con gli scrittori Massimo Nava e Marco Lupis

Bovalino. Lunedì 16 luglio il …

Incontro con Massimo N...

Coldiretti: assegnazione del gasolio agricolo, continuano le difficoltà per gli agricoltori

Coldiretti: assegnazione del g…

Molinaro:  i resp...

Prev Next

Coldiretti: «si scriva la parola fine all’ampliamento della discarica nel comune di Scala Coeli»

  •   Redazione
Coldiretti: «si scriva la parola fine all’ampliamento della discarica nel comune di Scala Coeli»

«Troppe, enormi, insormontabili – ad avviso di coldiretti -  sono le perplessità riguardo l’ampliamento della discarica di rifiuti speciali, addolcita con l’indicazione non pericolosi, (resta da capire quali sono quelli pericolosi!) che dovrebbe espandersi nel comune di Scala Coeli in località “Casa Pipino” meglio conosciuta “Patia”, a cavallo delle province di Crotone e Cosenza ed interessando più comuni di questo vasto territorio». L’attendismo nell’affrontare questa vicenda adottato fino ad ora,  le schermaglie procedurali, i pareri, e tanto altro è una strategia rischiosa che può costare caro alle scelte necessarie che si devono fare per rafforzare invece l’agricoltura di qualità e a non stravolgere aree soggette a vincoli paesaggistici con la progettata discarica che avrà un impatto su aree sensibili quali appunto beni paesaggistici, distintivi ed aree archeologiche. Ma anche preservare la tutela dell’acqua poiché - ricorda Coldiretti - in prossimità dei terreni, oggetto dei lavori di ampliamento della discarica, esiste una sorgente di acqua ad uso pubblico e la possibilità di investimenti per preservare e accumulare la risorsa idrica a servizio di un territorio che ha la necessità di averla. Coldiretti, con una lettera inviata a varie Istituzioni Nazionali, regionali e locali, ritorna quindi alla carica per il no alla discarica e chiede contestualmente, essendone legittimata, di essere messa a conoscenza degli atti decisori e della documentazione che via via verrà prodotta. Un sempre più avvertito sviluppo coerente, durevole e sostenibile confermato dalle deliberazioni dei comuni interessati e quindi dalle comunità e in linea con la programmazione europea e regionale – afferma il presidente di Coldiretti Calabria Molinaro - non permette di compiere scelte che cozzano tra loro in modo evidente”

11.07.2018                                                                Ufficio Stampa Coldiretti Calabria