Menu
Corriere Locride
Parco Aspromonte, l’appello del Presidente Bombino ai candidati

Parco Aspromonte, l’appello de…

“E’ necessario che i f...

Contratto scuola, bonus 80 euro salvaguardato per le fasce più deboli

Contratto scuola, bonus 80 eur…

Grazie a legge di bila...

Ancora un evento internazionale a Cosenza: Noa e la sua band in concerto il 6 aprile al teatro Rendano

Ancora un evento internazional…

Sarà anche premiata pe...

Il Polo Museale della Calabria ha partecipato con successo alla quarta edizione di TourismA

Il Polo Museale della Calabria…

TOURISMA 2018 – Salone...

Regione. Musmanno: "Nessuna cancellazione dei treni regionali 3692 e 3694"

Regione. Musmanno: "Nessu…

"I treni regionali n. ...

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24 febbraio il Teatro della Girandola presenta lo Spettacolo “In bocca al lupo”

Reggio. Venerdì 23 e sabato 24…

Il Teatro della Girand...

Siderno. Sinistra Italiana: «Città Giardino a basso costo. L’amministrazione Fuda ha mantenuto la parola»

Siderno. Sinistra Italiana: «C…

Riceviamo e pubblichia...

Taurianova. Oggi il Comune compie novant’anni dalla sua istituzione

Taurianova. Oggi il Comune com…

I comuni di Radicena, ...

Regione Calabria. Fondi post 2020: partecipa alla consultazione online

Regione Calabria. Fondi post 2…

La Commissione europea...

Reggio. Sabato 17 Febbraio si terrà il secondo incontro formativo per parlare del progetto: “Non c’è Libertà senza Legalità”

Reggio. Sabato 17 Febbraio si …

Il Progetto “NON C’E’ ...

Prev Next

Ambiente, Calabria: Galletti riceve Irto, consegnato dossier fiume Crati

  •   Redazione
Ambiente, Calabria: Galletti riceve Irto, consegnato dossier fiume Crati

Il Ministro sui Contratti di Fiume: “Strumento governance per superare criticità, sul corso d’acqua calabrese partecipazione e lavoro scientifico”. Il Presidente del Consiglio Regionale: “Noi primi a legiferare in materia”. Discussa ipotesi Stati Generali nazionali a Reggio Calabria.

Roma, 15 dic - Il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha ricevuto a Roma il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che ha presentato il dossier conoscitivo sul contratto di fiume Crati appena pubblicato. Presenti anche Paola Rizzuto e Maria Claudia Marazita, componenti del Tavolo nazionale dei Contratti di Fiume.

“Stiamo trovando grande attenzione sul territorio - ha detto Galletti - per lo strumento dei Contratti di Fiume. La governance dei nostri corsi d’acqua, che con i Contratti diventa più forte e condivisa tra gli attori territoriali, e’ la chiave per superare criticità e lacune storiche, ma anche per porre l’Italia guida in Europa nelle politiche di buona gestione idrica. Il lavoro sul Crati - conclude il Ministro -  si sta dimostrando molto utile, per la forte partecipazione e per l’approccio scientifico che lo contraddistingue”.

Nel corso del colloquio, Irto ha espresso al ministro Galletti "la soddisfazione per i risultati del lavoro che la Calabria sta conducendo in questo campo. Il nostro è stato il primo Consiglio regionale del Mezzogiorno - ha spiegato il Presidente - ad avere legiferato in materia di contratti di fiume, istituzionalizzando gli strumenti di governance negoziale delle aree fluviali: è una delle più importanti misure per la salvaguardia e lo sviluppo del territorio approvate in questa legislatura. Con questo dossier che propone il sistema del partenariato pubblico-privato ci proponiamo come punto di riferimento per le altre realtà locali".

Il dossier contiene un'accurata analisi ambientale, giuridica, amministrativa, socio-culturale ed economica del territorio interessato e si conclude con la formulazione dello schema del Ppp, corredato di un approfondito programma di sviluppo locale.

Durante l'incontro nella sede del dicastero,  il ministro Galletti e il presidente Irto hanno convenuto sull'opportunità di presentare pubblicamente, dinanzi all'Osservatorio nazionale che si appresta ad essere istituito, i risultati del dossier. E’ stata inoltre rimarcata l'opportunità di misurare, mediante un'ulteriore ricerca, le ricadute socio-economiche che derivano dai contratti. E’ stata infine discussa la possibilità che sia Reggio Calabria, e in particolare la sede del Consiglio regionale, il luogo in cui celebrare gli Stati Generali italiani sui contratti di fiume: un momento di confronto nazionale ai massimi livelli, organizzato per iniziativa del Ministero con la collaborazione dell'Assemblea legislativa calabrese.